Voce alla birra

VOCE ALLA BIRRA. Continuiamo a parlare di Weissebier: la Dunkel

Caratterizzata da una gradazione alcolica piuttosto contenuta e dai profumi e sapori di frutta

Care amiche e cari amici de La Voce, chiudendo l’articolo della settimana scorsa vi avevo anticipato un percorso birrario tra le Weissebier che propone la terra della Baviera. Comincerò oggi a parlarvi di una dalla storia antichissima, la Dunkel Weissbier.

La Weissebier è caratterizzata da una gradazione alcolica piuttosto contenuta e dai profumi e sapori di frutta che ben si miscelano con quelli del luppolo e del malto. Occorre tuttavia conoscerla meglio nelle sue caratteristiche peculiari storiche ed organolettiche nel nostro consueto modo: sintetico ed esaustivo nello stesso tempo.

DUNKEL WEISSEBIER

Fermentazione: alta
Classificazione legale: da normale a speciale
Classificazione commerciale: specialità
Storia: millenaria – Ispirata alle tradizionali weizen scure, oggi le nuove versioni sono più leggere di alcol e più “giovanili oriented”.
Ingredienti: acqua tipo Monaco. Dal 50 al 70% di frumento maltato e dal 50 al 30% di malto Monaco e Vienna. Luppoli amaricanti; lievito Weizen.
Note: la presenza del malto Monaco e Vienna dà un gusto più maltato alle Dunken Weizen.
Aspetto: scura e velata. Schiuma abbondante, aderente e persistente.
Area olfattiva prevalente: equilibrio tra chiodi di garofano e banano. Accentuato il maltato, appena percettibile il luppolato.
Area gustativa prevalente: crescente il fruttato di banano e lo speziato dei chiodi di garofano. Note di vaniglia. Morbido il maltato. Finale asciutto.
Grado alcolico: da 4,3 a 5,6
Temperatura di servizio: da 6 a 8° C

La prossima settimana andremo a scoprire un’altra Weissebier che di certo non vi lascerà delusi. Nell’attesa, dissetiamoci con questa Dunkel assolutamente ragguardevole.

A presto e… salute!

Beer Story Tell

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + tre =

Close