Voce alla birra

VOCE ALLA BIRRA. Tipologie birrarie: la Wee Heavy: very, very strong

Birra storica e dalla gradazione alcolica importante

Care amiche e cari amici de La Voce, ci tratteniamo ancora nel regno di Sua Maestà Britannica, nonché in quello delle birre dove in queste settimane, abbiamo fatto conoscenza di molte delle specialità che vengono spillate nell’isola.

Questa settimana voglio proporvi qualcosa che è per molti ma non per tutti. Si tratta di una birra storica e dalla gradazione alcolica importante, necessaria per l’obiettivo commerciale originale: quello del mercato estero. Stiamo parlando della Wee Heavy.

WEE HEAVY

Fermentazione: alta
Classificazione legale: doppio malto
Classificazione commerciale: specialità
Storia: metà Settecento – Le Wee Heavy sono conosciute anche come Scotch Strong Ale. In passato erano prodotte così forti per il mercato dell’esportazione.
Ingredienti: acqua; mix di malti: chiaro, cristal, torrefatto; luppoli inglesi, lievito alta.
Note: le Wee Heavy sono molto simili alle Braley Whine.
Aspetto: da ramato chiaro a marrone scuro con riflessi di rubino. Schiuma abbondante.
Area olfattiva prevalente: fortemente maltato, sentori notevoli di caramello.
Area gustativa prevalente: il maltato domina l’equilibrio che è pieno e dolce. Note di fruttato di prugna e uvetta. Finale semisecco.
Grado alcolico: da 8 a 12
Temperatura di servizio: 10 -14° C

Venerdì della prossima settimana sarà la festa di San Patrizio: non aggiungo altro e vi lascio nella curiosità. Ho in serbo per voi…

A presto e… Salute!

Beer Story Tell

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 + sei =

Close