Cucina

Insalata di riso con gamberetti e peperoni

Rivisitiamo un classico dell'estate

L’insalata di riso è uno dei classici della stagione estiva. Diventa divertente però, poterla realizzare con l’aggiunta di qualcosa che vada oltre i soliti condimenti preconfezionati. Quello che desidero proporvi oggi, è di arricchirla con i peperoni ed i gamberetti, usando il riso Basmati. Potrete così ottenere un piatto simile a quello che in Brasile va per la maggiore: il ‘risoto de camarão’.

Per realizzarlo per quattro persone, dovrete prendervi un’ora di tempo, oltre quello utile far raffreddare il riso, i peperoni ed i gamberetti. Vi serviranno 300 grammi di riso Basmati, un chilo di gamberetti, un peperone giallo, un peperone rosso, un peperone verde, due carote, un gambo di sedano, due pomodori, uno spicchio d’aglio, mezza cipolla. Prezzemolo e sale per quanto potranno bastare, oltre a sette cucchiai di olio extravergine d’oliva.

La prima cosa da fare sarà occuparvi dei gamberetti che dovrete mondare, privandoli della testa, delle zampe e del guscio, curandovi di eliminare la parte nera che si trova sul loro dorso. Lavateli sotto l’acqua corrente e molto delicatamente, asciugateli. Passiamo ora al prezzemolo, al gambo di sedano ed alle carote che dovranno essere lavati con cura. Per quanto riguarda le carote, prima di lavarle, grattate la parte esterna. Con l’aglio, mezza cipolla, mezza carota, il gambo di sedano ed un po’ di prezzemolo, realizzate un battuto che andrete a versare in una padella che sia piuttosto capiente. Quindi, al vostro preparato aggiungerete tre cucchiai d’olio e andrete a soffriggere il tutto. Successivamente, aggiungete i gamberetti e cucinateli per circa dieci minuti: non oltre o la loro carne perderà la sua fragranza. Lasciate dunque raffreddare.

E’ il momento dei peperoni che dovrete lavare, tagliare a metà privandoli dei semini al loro interno. Fatto questo, tagliateli a tocchetti. Pensate ora ai pomodori che, una volta lavati, anch’essi dovranno essere tagliati e ridotti a dadini. Stessa sorte dovrà seguire la carota e mezza che vi è avanzata.

I peperoni dovranno essere cucinati in padella con l’aggiunta di tre cucchiai d’olio. Quindi, salateli e lasciate che si ammortiscano: basteranno 15 minuti circa. Ora, lascate che si freddino.

Nel frattempo, preparate il riso. Tenete presente che il Basmati ha bisogno di un trattamento diverso rispetto alle altre qualità. Considerando che scarseggia di amido, per fare in modo che i chicchi siano separati a dovere tra loro, prima di cuocerli metteteli a lavare con acqua fredda. Ora, accessoriatevi di una padella che sia ben larga. Impiegandone una con il fondo in acciaio, la cottura del riso sarà ottimale. Per cucinare il riso, fate bollire una quantità d’acqua che sia grossomodo il doppio del peso del Basmati. Prestate particolare attenzione a questa fase poiché il Basmati ha bisogno di essere cucinato in poca acqua per non perdere il suo inconfondibile sapore e profumo. Versate nella padella il riso e fate cuocere: il segnale che è pronto vi sarà dato dall’acqua completamente assorbita e dalla morbidezza dei chicchi. Fate raffreddare e successivamente, separate i chicchi con cura.

Munitevi ora di una ciotola che sia ben capiente e versate al suo interno il riso ed il composto di carote, pomodori, peperoni e gamberetti. E fondamentale che siano freddi. Aggiungete ora un po’ d’olio, una spolverata di prezzemolo tritato e all’occorrenza, correggete di sale. Mescolate bene ed il piatto è pronto.

Per accompagnare la vostra insalata di riso, stavolta lasciate il vino in cantina a vantaggio di una birra. La proposta è quella di una Lager tedesca di vostro gradimento.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − quindici =

Vedi Anche

Close
Close