Napoli. Studentessa universitaria si uccide nel giorno della laurea

Era indietro con gli esami e non aveva trovato il coraggio di confessarlo

Napoli, 9 aprile – Tragedia all’Università ‘Federico II’ di Napoli dove una studentessa di 25 anni, in quello che avrebbe dovuto essere il giorno della sua laurea, si è tolta la vita lanciandosi nel vuoto.

La causa del gesto estremo è stata data dal fatto che la giovane, originaria di Sesto Campano, in Molise, era indietro con gli esami e non aveva avuto il coraggio di confessarlo ai suoi familiari che oggi, credevano di poter festeggiare con la vittima, il traguardo del percorso di studi. Ancor prima che i genitori capissero che non si sarebbe laureata, la giovane si è allontanata dal gruppo di parenti ed amici, è salita sul tetto dell’ateneo e si è buttata di sotto.

Sul posto, la Polizia di Stato che ha avviato le indagini.

Antonio Marino

Vai alla barra degli strumenti