Health | Bere al mattino acqua tiepida e limone riesce ad allungare la vita

Una bella limonata fa da scudo contro il cancro

Cari Amici lettori, oggi voglio parlarvi di un frutto che tutti noi conosciamo, ma probabilmente, ne sottovalutiamo le enormi potenzialità: IL LIMONE. Il limone, è quasi considerato più un “farmaco” (di madre natura) che un frutto, capiamo insieme il perchè di questa considerazione e su cosa agisce.

Nel limone il succo costituisce circa il 30% del peso del frutto; contiene dal 6 al 8% dl acido citrico, acido malico, citrati di calcio e potassio, sali minerali e oligoelementi quali ferro, fosforo, manganese, rame, grandi quantità di vit. B1, B2 e B3, carotene, vit. A, vit. C (fino a 50 mg/100 g di succo), vit. P.

“Bere al mattino acqua tiepida e limone allunga la vita”

Potrebbe sembrare una frase molto forte, ma ora vi spiegherò perchè è proprio così. La sua principale caratteristica -quasi miracolosa- risiede nel fatto che il succo così acido del limone ha nel nostro organismo, un’azione contraria, cioè alcalinizzante. Gli acidi che lo caratterizzano una volta introdotti nell’organismo danno infatti reazione basica, questo perché durante la metabolizzazione l’acido citrico si ossida e i sali che ne derivano danno origine a carbonati e bicarbonati di calcio e potassio che contribuiscono all’alcalinità del sangue. Voglio ricordarvi che i tumori insorgono quando dentro al nostro organismo è presente una situazione di acidità nel sangue; infatti, in un ambiente alcalino i tumori non possono svilupparsi.

A supporto di questo “scudo” che il limone crea contro i tumori, vi sono le parole di Umberto Veronesi: “Una bella limonata fa da scudo contro il cancro. La ricerca ha evidenziato per questo frutto un ruolo speciale nella prevenzione, sebbene nessun alimento da solo possa essere uno scudo efficace se non è inserito in una dieta e in uno stile di vita salutare. Nei limoni ci sono molecole con notevoli proprietà antiossidanti, capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi, che possono alterare la struttura delle membrane cellulari e del materiale genetico (DNA) e quindi aprire la strada ai processi di formazione della neoplasia. Sono i flavonoidi, presenti ad alte concentrazioni, e i limonoidi (che si ritrovano soprattutto nella buccia e che contribuiscono a fornire il tipico sapore agro). In più, hanno il potere di limitare le infiammazioni croniche, che a loro volta sono alla base, spesso, della trasformazione neoplastica dei tessuti. I limonoidi, dal canto loro, mostrano una diretta capacità di frenare alcuni tipi di cellule cancerose, come quelle del neuroblastoma: l’hanno verificato, per ora solo in provetta, i ricercatori della Texas Agriculture Experiment Station di Chillicothe (Stati Uniti).  L’ideale è una spremuta di un limone il giorno. E una spruzzata di limone sull’insalata, è un gesto che bisognerebbe ricordarsi di fare più spesso”.

Oltre a questo immenso beneficio che già di suo rende -il limone- un frutto straordinario, esso ha altri effetti benefici sul nostro organismo:

Il mio consiglio (che è quello che faccio pure io), è di bere al mattino appena svegli un bel bicchiere di acqua tiepida -non fredda perchè se no traumatizzeremmo lo stomaco- con spremuto dentro prima 1/2 limone -per abituare l’organismo- e poi, dopo una settimana, passare ad un limone intero; una cosa semplice, non costosa, ma che può cambiare -in meglio- la nostra Vita.

STAY TUNED.

Nadir Davide Mennuni 

Vai alla barra degli strumenti