Tech

iPhone bloccato? Ecco come risolvere il problema

Una start-up americana ha dichiarato di aver sviluppato un dispositivo in grado di sbloccare gli smartphone Apple

L’iPhone, grande dispositivo che punta alla perfezione sotto ogni aspetto, soprattutto in termini di sicurezza di cui detiene il primato, protegge da sempre gli utenti Apple da diversi pericoli digitali tra cui furto, hacking e software contraffatti.

Le belle cose però prima o poi finiscono.

Una start-up americana, di nome Grayshift, ha recentemente dichiarato di aver sviluppato un dispositivo in grado di sbloccare gli smartphone Apple. Il dispositivo in questione si chiama GrayKey ed ha già ottenuto il soprannome di “sblocca iPhone” essendo in grado di forzare lo sblocco anche degli iPhone di ultima generazione come il modello iPhone X.

GrayKey è già in vendita alle forze di Polizia americane in due “versioni”.

La prima costa ben 15.000 dollari. Utilizza una connessione internet e offre un massimo di 300 utilizzi, dopodiché si disattiva automaticamente.

La seconda invece, costa addirittura 30.000 dollari; funziona anche offline e offre utilizzi illimitati.

Risulta inoltre che le prime forze di polizia ad aver acquistato GrayKey sono Maryland State Police e l’Indiana State Police. La Miami-Dave County invece avrebbe in programma di acquistarlo. Stando ad altre indiscrezioni, le agenzie governative tra cui la DEA (Drug Enforcement Agency) hanno intenzione di acquistare, come ordine di prova, diverse quantità della seconda versione del dispositivo.

Come si può intuire dall’immagine il funzionamento di GrayKey è estremamente semplice. Si connette all’iPhone e si avvia la procedura per decifrare il codice di sblocco che verrà visualizzato su schermo. Tale operazione può richiedere dalle due ore fino ad un massimo di tre giorni a seconda della lunghezza del codice impostata dal proprietario. Tutti i contenuti presenti all’interno della memoria dell’iPhone verranno scaricati direttamente dal dispositivo in una memoria separata, pronti per essere analizzati al computer.

L’utilizzo di GrayKey sarà consentito fino a quando Apple non chiuderà le falle che permettono lo sblocco forzato degli iPhone.

Simona Bosco
Dario Naghipour

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + uno =

Close