Libri

“Agricoltura dell’anima”. Incontro con l’autore del libro, Carmelo Maria Lino

La presentazione del volume all'Abbazia di Chiaravalle

La natura, da sempre, ci offre rimedi per poter migliorare la qualità della nostra vita, sempre più distratta dal futile, dalla tecnologia, dagli stereotipi imposti dalla società moderna che decide come curarsi e come meglio vivere, il più delle volte senza successo, se non quello delle lobbyes che ci speculano.

Abbiamo incontrato nell’incantevole cornice dell’Abbazia di Chiaravalle, a Milano, Carlo Maria Lino, autore del libro, ‘Agricoltura dell’anima’ dove spiega come possa essere possibile favorire “una semplice e naturale collaborazione tra uomo e natura”. Dall’incontro è nata un’avvincente intervista. Vi lasciamo alla sua visione.

Antonio Marino
Nadir Davide Mennuni

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

One Comment

  1. Ho un piccolo giardino da pochi anni e il libro di Carmelo mi ha aiutata moltissimo!
    Quest’anno ho piantato un susino dove due anni fa il giardiniere ne aveva messo uno che era seccato subito: quello piantato da me (cioè ‘noi’ perché mi ha aiutata mio marito) è già bellissimo e pieno di foglie! Gli parlo tutti i giorni…mio figlio mi guardava come se fossi impazzita e l’ha raccontato alla sua fidanzata, la quale gli ha risposto che invece per lei è normale perché sua madre da sempre parla alle piante.
    Due anni fa ho scoperto una fila di formiche che entrava in cucina e ho spruzzato limone per cercare di allontanarle, riuscendo però solo a macchiare il muro e il marmo. Ho usato poi veleno per formiche. Quest’anno stavano tornando e ho provato a parlare loro, come consigliato dal libro di Carmelo, chiedendo loro gentilmente di non entrare in casa perché avevano tutto il giardino a disposizione: ha funzionato!!
    C’era una vespa che ogni anno faceva il nido sulla porta-finestra della sala e noi ogni anno lo rompevamo. Una mattina di fine aprile io e mio marito eravamo in giardino seduti sul divanetto sotto l’ombrellone e abbiamo visto una vespa aggirarsi attorno alla porta-finestra: io mi sono avvicinata e le ho chiesto di non fare il nido sulle nostre finestre perché altrimenti l’avremmo rotto come in passato. Si è avvicinato mio marito prendendomi in giro, ma poi ha usato la sua autorevolezza per rinforzare ciò che stavo dicendo: e ha funzionato anche con la vespa!! Non ha fatto il nido e non è più tornata.
    Mio marito mi ha chiesto di non scrivere di queste esperienze per non essere presa per matta, ma io credo invece che tutti parlino tranquillamente ai propri cani e gatti (chi di noi non ha sentito qualcuno parlare al proprio cane??), invece veniamo presi per squilibrati se lo facciamo con gli insetti, che mi sembra capiscano, soprattutto se ci si rivolge loro sinceramente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 10 =

Close