Calcio Serie A

Serie A: Koulibaly riapre il campionato. Vincono anche Lazio ed Inter

I partenopei riducono ad un solo punto il distacco dalla Juventus capolista

Il 34° turno del campionato di calcio di serie A riaccende la lotta in vetta alla classifica in virtù del gol al 90° di Koulibaly con cui il Napoli espugna per 1-0 lo “Stadium”; i partenopei riducono così ad un solo punto il distacco dalla Juventus capolista. Vincono anche Lazio ed Inter, che tengono così il passo della Roma e ravvivano la contesa a tre per la conquista di due posti nella prossima Champions League; l’Atalanta batte il Torino e scavalca il Milan al sesto posto, mentre il Crotone va a vincere a Udine e si porta momentaneamente fuori dalla zona retrocessione, condannando formalmente il Benevento al ritorno nella serie cadetta.

Il Napoli, costretto a vincere lo scontro diretto con la Juventus per non dare l’addio definitivo allo scudetto, trova i tre punti in prossimità del triplice fischio finale grazie ad un prepotente colpo di testa di Koulibaly, che brucia Buffon e gela lo “Stadium”. La squadra di Sarri impone il proprio gioco per tutti i novanta minuti ed ottiene l’unico risultato consentito per mantenere accese le proprie residue aspirazioni al titolo; la Juventus, con a disposizione due risultati su tre, prova a proporsi in maniera sorniona, ma non va oltre un palo colpito da Pjanic su punizione deviata. I partenopei si issano così a 84 punti, solo uno in meno dei bianconeri, con ancora quattro incontri da disputare.

Lazio e Inter rispondono al successo di sabato della Roma e ne cavalcano la scia. I biancocelesti travolgono la Sampdoria 4-0 grazie a due colpi di testa firmati da Milinkovic-Savic e De Vrij nel primo tempo e alla doppietta di Immobile (che arriva a quota 29 centri in campionato) nel finale di partita; la squadra di Inzaghi resta così appaiata ai giallorossi al terzo posto con 67 punti. L’Inter vince invece 2-1 a Chievo e incalza le romane ad una lunghezza; per gli uomini di Spalletti i tre punti arrivano grazie alla premiata ditta Icardi-Perisic, che siglano rispettivamente il 26° e l’11° gol in campionato. I clivensi mettono un po’ di pepe al finale di partita grazie alla rete di Stepinski, insufficiente però ad evitare la sconfitta alla squadra di Maran, sempre più risucchiata nella lotta per non retrocedere a quota 31 punti.

L’Atalanta vince 2-1 tra le mura amiche contro il Torino ed ora è sesta con 55 punti, uno in più del Milan. Il successo orobico matura nella ripresa; al vantaggio di Freuler, risponde rapidamente Ljajic, prima che Gosens sigilli i tre punti per la compagine di Gasperini. Con lo stesso risultato si impone anche il Crotone, che batte l’Udinese uscendo dal terzetto di fondo della classifica e inguaiando seriamente i friulani; i calabresi raggiungono infatti quota 31 punti, mentre la squadra di Oddo (pericolosamente vicino all’esonero) ha solo due punti in più. I bianconeri passano in vantaggio con il 9° gol stagionale del solito Lasagna, immediatamente pareggiato da Simy; a quattro minuti dal termine arriva poi il gol vittoria pitagorico, firmato da Faraoni.

Resta pericolante infine la posizione del Cagliari, che nel confronto dell’ora di pranzo pareggia 0-0 in casa con il Bologna e si attesta a 33 punti; questa sera Genoa e Verona chiuderanno il quadro della giornata nel posticipo, con i grifoni ormai quasi salvi e gli scaligeri alla disperata ricerca di punti in grado di alimentare le proprie flebili speranze.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 4 =

Close