Politica

Giorgio Napolitano: ricovero d’urgenza ed intervento al cuore

Il presidente emerito operato nella serata di ieri. Intervento riuscito

Il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano si è sentito male nel pomeriggio di ieri, 24 aprile, accusando forti dolori al petto. Si è quindi deciso il suo trasferimento d’urgenza all’ospedale San Camillo di Roma, dove i sanitari, riscontrati problemi circolatori, lo hanno sottoposto ad intervento chirurgico al cuore. I chirurghi sono intervenuti procedendo alla dissezione dell’aorta. Napolitano, 92 anni, nelle fasi che precedevano l’intervento, non ha mai perso conoscenza.

Nella notte, a margine dell’operazione, il Professor Francesco Musumeci, a capo dell’equipe di cardiochirurgia che è intervenuta su Napolitano, ha spiegato: “L’intervento è andato molto bene, il cuore ha ripreso e il paziente è in condizioni stabili. Siamo molto soddisfatti e ottimisti”. Musumeci ha aggiunto che Napolitano è stato trasferito in Terapia Intensiva: “Ovviamente i suoi 93 anni conteranno sul tempo di recupero, ma la sua grande tempra lo aiuterà”. “E’ arrivato cosciente in sala operatoria – ha proseguito il cardiochirurgo – e gli ho spiegato come si sarebbe svolto l’intervento, prima di addormentarlo. Era lucido, sveglio e ci ha incoraggiati”. “Ora aspetteremo domattina (oggi ndr) per svegliarlo e vedere come va”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto + sette =

Close