Politica

Milano, sicurezza. De Chirico (FI): “Il Centrosinistra nega l’evidenza”

Il Consigliere azzurro: "L'Assessore Scavuzzo non è all'altezza"

Milano, 27 aprile – Il Vicecapogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino, Alessandro De Chirico, è intervenuto sui gravi fatti di sangue verificatisi la scorsa notte a Milano.

“I gravissimi fatti di violenza accaduti la scorsa notte avvengono poche ore dopo aver discusso nell’aula di Palazzo Marino una mozione presentata dal sottoscritto per chiedere più controlli nelle periferie e per rivedere il protocollo d’intesa per aumentare gli sgomberi degli alloggi occupati abusivamente. Mozione bocciata senza appello dal Centrosinistra, ad eccezione della Lista civica ‘Noi Milano’ che si è astenuta. L’assessore Scavuzzo, nell’esprimere il suo parere, ha dichiarato che non è compito della Giunta comunale chiedere un presidio maggiore da parte delle Forze dell’Ordine”, ha affermato De Chirico, aggiungendo: “Al di là della grande mistificazione della realtà, mi domando a chi debba competere chiedere maggiori controlli se non al delegato del sindaco per la Sicurezza del Comune di Milano. Se il Consiglio comunale si esprime sul disarmo nucleare (come avvenuto ieri per la mozione proposta da un collega del PD) perché non prende una posizione chiara sul presidio del territorio? A quanto pare la recente debacle elettorale nelle periferie non è servita a nulla. Nella discussione in aula le solite accuse di voler fare propaganda politica nelle case popolari. La realtà è che si vuole negare un’evidenza palese a tutti fuorché a chi amministra Milano”.

“Serve maggior presidio del territorio e controlli porta a porta per cacciare occupanti abusivi e irregolari senza documenti. Non è con le merende solidali che si risolvono i problemi nelle periferie. Il bollettino di guerra della scorsa notte lo dimostra senza prova di appello. L’assessore Scavuzzo è totalmente inadeguata ad affrontare l’annoso problema della sicurezza dei milanesi. Speriamo che il sindaco Sala se ne renda presto conto e che torni sui suoi passi, magari nominando una persona esterna agli schieramenti politici e con un passato di grande valore a servizio dello Stato”, ha concluso De Chirico.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + diciannove =

Close