Mondo

Skipper dispersi. Il Portogallo cambia idea e collabora alle ricerche con la Marina italiana

Una nave portoghese affiancherà la nostra 'Alpino'

Lisbona, 7 maggio – Nuovo cambio di passo del Portogallo per quanto riguarda le ricerche di Aldo Revello ed Antonio Voinea, i due velisti scomparsi dal 2 maggio nell’Atlantico, in acque portoghesi, mentre si trovavano a bordo del veliero ‘Bright’.

Dopo aver interrotto le ricerche, l’accorato appello della moglie di Revello, Rosa Cilano affinché le riprendessero, le pressioni della Farnesina e la decisione assunta dalla Marina Militare italiana di inviare la nave ‘Alpino’ per svolgere un’azione di ricerca nelle giornate di oggi e domani, il Portogallo ha deciso di affiancare l’Italia.

Una nave portoghese sarà impegnata con la nostra ‘Alpino’ ed il suo elicottero di bordo, a perlustrare l’area marina dove sono scomparsi Revello e Voinea. Le operazioni di perlustrazione dureranno sino a domani.

Dalla Marina Militare italiana fanno sapere: “La speranza è che i due naufraghi si trovino sul canotto gonfiabile, su quale potrebbero resistere per 5-6 giorni”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + 12 =

Close