Politica

Ultimo giro di consultazioni: chance finale per giungere ad un accordo di governo

Si fa strada l'ipotesi di una rinuncia di Di Maio alla premiership in cambio di uno strappo di Salvini con Berlusconi

Oggi inizia ufficialmente l’ultimo giro di consultazioni per i partiti, per poter forse arrivare a un accordo di governo. Dopo due mesi a brancolare nel buio, ora probabilmente si potrà vedere la luce in fondo al tunnel. La Lega con il centrodestra e il M5s si prenderanno ancora del tempo: questi saranno gli ultimi scambi possibili per arrivare ad un accordo decisivo, prima di doversi arrendere definitivamente e con il capo chino, tornare da Mattarella per riporre nelle sue mani la soluzione finale. In questi giorni si è affacciata l’ipotesi di una rinuncia di Di Maio alla premiership in cambio di uno strappo di Salvini con Berlusconi.

E’ stato Salvini ha fare l’ultima offerta al M5S, chiedendo al partito un accordo per il governo. Una soluzione che non ha soddisfatto appieno il Movimento, ma che tuttavia non è stata rifiutata e che quindi, lascia ancora aperto il dialogo con la Lega, rimasto l’unico interlocutore possibile per i pentastellati. Il senatore M5s Vito Crimi ha commentato così la proposta di Salvini: “La risposta a Salvini è da valutare ma la sua offerta veramente arriva in ritardo”, mentre per un pronostico sulle chance di un accordo tra M5s e Lega, Crimi ha dichiarato: “Metà e metà. L’altra metà e che si voti a giugno”.

Molti degli esponenti del M5S però, danno come chiusa la partita. Lo stesso Crimi a tal proposito ha poi aggiunto: “Salvini non è credibile, ogni volta cambia posizione: e comunque noi le condizioni le abbiamo poste da tempo, ci sediamo ad un tavolo e discutiamo di temi per cittadini. Ma discutono Luigi Di Maio e Salvini. Punto. Senza terzi incomodi”. Da un vertice dei 5stelle per decidere come muoversi in questa settimana di consultazioni è emerso che il partito non ha nessuna voglia di ribattere su posizioni che già sono note da tempo: il no è chiaro per a un asse che vede Silvio Berlusconi in prima linea.

Si sta però facendo largo l’ipotesi di un Di Maio disposto a un passo indietro sulla premiership in cambio di uno strappo di Salvini con il leader di Forza Italia. La Lega deve valutare bene l’ipotesi, ma sembra non disdegnarla completamente. Non resta che aspettare lo svolgimento di questo ultimo giro di consultazioni per scoprire il futuro politico dell’Italia, che a distanza di due mesi dalle elezioni, ancora non ha un governo pronto a partire.

Beatrice Spreafico

Tags
Mostra Altro

Beatrice Spreafico

"Leggere, scrivere, chiacchierare, ascoltare, ridere, amare.. queste sono le costanti della mia vita senza le quali non potrei essere io. Amo emozionarmi e sorprendermi, cercando di lasciare un bel ricordo di me nelle persone che incontro. Credo nell’empatia e nel potere della determinazione: la mia testardaggine incallita è rinomata e - guarda caso - il mio motto è “mai arrendersi. Le cose belle richiedono tempo”. Porto gli occhiali, che sono la mia estensione sul mondo e vivo tra ricci e capricci. Sono Social Media Manger In InGrandiMenti, dove mi occupo di Social e sviluppo Piani Strategici ed Operativi per i clienti, su differenti piattaforme. In poche parole? Trasformo le loro richieste in parole ed immagini da ricordare. A LaVoce, invece, mi occupo della prima pagina scrivendo quotidianamente di politica, economia, attualità e scienza."

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque + cinque =

Close