Mondo

L’ISIS TORNA AD INSANGUINARE PARIGI

Il video di alcune delle fasi. Attacco con un coltello nel Centro della Capitale: un morto e 4 feriti. Ucciso l'attentatore

Parigi torna a piombare nel terrore del terrorismo fondamentalista islamico. Ieri sera, sabato 12 maggio, un uomo che urlava “Allah Akbar”, ha accoltellato i passanti nella centralissima  rue Saint-Augustin, a pochi metri dall’Opera, via della Capitale ricca di ristoranti e frequentatissima dai turisti.

L’aggressore ha colpito cinque persone uccidendone una. Altre quattro persone sono rimaste coinvolte ma con conseguenze più che altro psicologiche. Il killer è stato abbattuto in nove minuti dal fuoco della Polizia, immediatamente giunta sul posto. Il soggetto, prima di essere abbattuto, ha gettato nel panico le persone presenti sul luogo dell’attacco. Alcuni si sono buttati a terra, mentre altri hanno cercato riparo nei ristoranti della zona. I testimoni parlano dell’uomo che ha colpito, come una persona chiaramente in stato di alterazione psichica. Prima di essere neutralizzato dalle Forze dell’Ordine, ha urlato: “Uccidetemi o vi ammazzo”. Impossibile in un primo momento stabilirne l’identità: non aveva con sé documenti e nemmeno un telefono cellulare. Si è appreso dopo che si trattava di un 21enne di origine cecena. Stando a quanto riferito da France 2 che cita ambienti investigativi, si chiamava Khamzat Azimov ed era nato in Cecenia il 1 novembre 1997. Era incensurato ma schedato ‘S’ a causa della sua vicinanza agli ambienti radicali islamici e più precisamente, con il marito di una donna partita per la Siria. I genitori dell’attentatore sono stati messi sotto custodia.

Nelle ore immediatamente successive all’attacco, l’Isis ha rivendicato l’azione attraverso Amaq, il suo organo di stampa, affermando che l’azione è stata condotta da un soldato dello Stato islamico.

Il presidente francese, Emmnuel Macron ha dichiarato: “La Francia paga ancora una volta il prezzo del sangue ma non cede un millimetro ai nemici della libertà”. Macron, su Twitter ha poi affermato:  “Il mio pensiero va alle vittime e ai feriti, oltre che ai loro cari. Mi congratulo a nome di tutti i francesi per il coraggio dei poliziotti che hanno neutralizzato il terrorista”.

Sul caso indaga l’antiterrorismo francese.

Il video di alcune delle fasi dell’attentato

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + undici =

Close