Parlare d’amore con amore

Sex extortion scam e sexting: come la legge tutela dai ricatti on line

INTERVISTA ALL’AVV. MAURIZIO CARDONA

Carissimi Amici, carissime Amiche, essere vittime di ricatti può accadere a tutti.

Non è sufficiente pensare di comportarci sempre correttamente, perché la nostra etica è purtroppo solo una parte attiva alla nostra tutela.

Spesso si apprende di video ripresi in tutta allegria ad una festa tra amici, utilizzati successivamente per ricattare colui o colei in posa che pare equivoca. Sì, “pare” perché sempre più spesso l’insospettabile malintenzionato, provvede a comporre fotomontaggi comprensibili solo ad occhi esperti.

Lo stesso rischio lo si corre nell’intimità di coppiae, questo, riguarda soprattutto le donne, spesso vittime di chi prima le ha “amate” e poi le minaccia di divulgazione di quanto avvenuto nell’alcova.

Purtroppo il web è l’ambiente che maggiormente ospita ed amplifica – sino a far divenire virale– quanto citato. Il ricatto non si concretizza solo per fini economici, anzi, molto più spesso viene agito per vendetta, rappresaglia e, fra i più giovani, per mero bullismo.

Personalmente credo che nessuna persona –  o coppia –  debba giustificare la propria sessualità e, per inciso, è impensabile imporsi di “non giocare” per la paura di trovarsi a letto con il nemico. E, comunque, talvolta, foto e video, sono realizzati all’insaputa della vittima stessa: tendenzialmente una persona fragile che subisce il ricatto divulgativo.

Esistono personalitàmolto sensibili e per questo ricattabili. Donne che non sopportano la vergognadi comparire in foto/filmati osé che, come la cronaca riporta, giungono persino al suicidio.

Cosa può fare una persona ricattata per difendersi?La legge, come tutela la privacy? Come punisce il ricattatore? In caso di divulgazione anonima, è possibile risalire al colpevole?

A queste domande ci risponde l’Avv. Maurizio Cardona – Divorzista e Presidente di DiAction- nuovamente mio ospite, nell’intervista QUI allegata.

Un abbraccio!

Daniela Cavallini

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

One Comment

  1. Geralmente eu don ‘ t ler artigo em blogs, mas eu desejam diz que este write-up muito pressionado me tentar e fazer -!
    Sua escrita sabor tem sido espantado me. Obrigado, muito grande post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × tre =

Close