Cronaca

Inchiesta ‘Mondo di Mezzo’: A Roma 20 rinvii a giudizio ed una condanna

Tra coloro che andranno a processo, l'ex Capogruppo PD al Comune della Capitale ed il 'ras' delle Coop, Salvatore Buzzi

Roma, 21 maggio – Il GUP di Roma, Monica Ciancio ha disposto il rinvio a giudizio per 20 persone indagate in un filone dell’inchiesta, ‘Mondo di Mezzo’. Nello stesso procedimento, la condanna ad un anno di reclusione per uno degli indagati, al termine del processo con rito abbreviato.

Nel processo che avrà inizio il prossimo 19 settembre, compariranno tra gli altri in vesti di imputati,  l’ex capogruppo Pd in Campidoglio, Francesco D’Ausilio, l’ex direttore generale di Ama, Giovanni Fiscon, e il ras delle coop, Salvatore Buzzi. Inoltre, gli imprenditori Fabrizio Amore e Flavio Ciambella, Fabio Tancredi, ex direttore del decimo Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde-Protezione civile di Roma Capitale, Nadia Cerrito, ex collaboratrice di Buzzi, Clelia Logorelli, come dirigente preposto al Settore Verde di Eur SpA, Giampaolo Cosimo De Pascali, Appuntato dei Carabinieri che all’epoca dei fatti , era in servizio all’Ufficio Direzione Sovrintendenza Centrale Servizi di Sicurezza ed il presidente della cooperativa “Capodarco”, Maurizio Marotta. Gli indagati dovranno rispondere a vario titolo dei reati di turbativa d’asta, alla corruzione, al finanziamento illecito e la rivelazione del segreto d’ufficio.

La persona condannata è Emilio Gammuto, già collaboratore di Buzzi, quest’ultimo già condannato a tre anni nel corso del processo per il filone principale.

La Procura di Tivoli si occuperà invece delle posizioni di altri indagati nell’inchiesta: Sergio Menichelli, ex sindaco di Sant’Oreste, in provincia di Roma, Raniero Lucci, altro collaboratore di Buzzi e Marco Placidi, in forza all’Ufficio Tecnico del Comune di Sant’Oreste.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × 3 =

Close