Politica

Bresso, scuole sicure. Maiuri (FI): “Ci vuole pazienza ma i bressesi ne avranno ancora?”

L'esponente Azzurro attacca l'Amministrazione comunale

Milano, 4 giugno – “A Bresso, per avere scuole più sicure ci vuole pazienza , ogni anno infatti, di bilancio in bilancio, il tema è stato rinviato, o solo rappezzato dalla squadra di Vecchiarelli. Anche se parliamo di messa in sicurezza degli istituti, che rientrava tra le priorità   sbandierate   dall’Amministrazione   sin   dal   momento   del   suo insediamento, ma evidentemente da realizzare senza troppa fretta”. E’ quanto afferma Vincenzo Maiuri, Vice-coordinatore di Forza Italia a Bresso.
“Bresso infatti vanta impianti di riscaldamento non funzionanti, indistintamente, in tutti i plessi scolastici, per diversi giorni per tutto l’inverno i bambini hanno più volte fatto lezione con i giubbotti o sono stati riportati a casa dai genitori – spiega Maiuri -. Alcune strutture però sono più abbandonate di altre, con pannelli che si sono staccati dal soffitto finendo sul pavimento, nell’aula per pura fortuna non si trovavano né bambini né insegnanti, altrimenti in queste pagine avremmo purtroppo dovuto scrivere dell’altro”.
“La sicurezza fuori dalle scuole è un altro aspetto che sembra non avere mai destano   l’attenzione   di   Vecchiarelli – prosegue l’esponente Azzurro -.   Bresso   infatti   ostenta   scuole   senza segnaletica verticale, nessun dissuasore che imponga agli automobilisti di rallentare e, inutile dirlo, ci sono scuole che non hanno mai visto un vigile urbano per l’assistenza all’ingresso e all’uscita dei bambini”.
“Le scuole di Bresso aspettano la rinascita estiva, tenute in piedi dagli interventi minori che hanno eseguito i volontari e i Comitati Genitori, sostituendosi all’Amministrazione, con un forte senso civico ma non sufficienti a garantire la sicurezza dei ragazzi bressesi”, conclude Maiuri.
La Voce
Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno + 18 =

Close