Cronaca

Migrante ucciso in Calabria: convalidato il fermo dell’indagato

Si tratta di Antonio Pontoriero. Gli investigatori: "Contro di lui un quadro evidente"

Vibo Valentia, 7 giugno – E’ stato convalidato il fermo del sospetto autore dell’omicidio di Soumayla Sacko, il migrante ucciso a fucilate nella serata di sabato scorso a San Calogero, in provincia di Vibo Valentia.

Si tratta di Antonio Pontoriero, 43 anni, di San Calogero. Le prove contro di lui sarebbero talmente schiaccianti che la Procura non ha neanche atteso l’esito dell’esame dello stub, per convalidare il provvedimento giudiziario. Gli investigatori infatti, parlano di “un quadro evidente”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18 + 7 =

Close