Calcio Serie A

Calcio, tempo di mercato

Trattative e affari conclusi

Il Mondiale di Russia è ormai alle porte, con i padroni di casa che giovedì sera daranno il via alla manifestazione con il calcio d’inizio contro l’Arabia Saudita. Il pubblico nostrano, in attesa di un torneo in cui potrà fare solo da spettatore, nel frattempo si distrae con le trattative di mercato, che vanno prendendo sempre più corpo fino a tradursi in definitive ufficializzazioni.

I campioni d’Italia della Juventus stanno operando per lo più sottovoce; i bianconeri stanno predisponendo i rinnovi di Barzagli e Chiellini, due membri della vecchia guardia che avranno il compito di educare la giovane coppia formata da Caldara e Rugani. L’ex centrale dell’Empoli, tuttavia, è stato inserito anche nell’offerta indirizzata alla Lazio per Milinkovic-Savic, ad integrazione di una somma liquida pari a 70 milioni, che non è stata però in grado di scalfire Lotito. Emre Can, viceversa, aspetta solo la scadenza del proprio legame con il Liverpool per vestirsi di bianconero; non mancano infine le attenzioni del club juventino per Cancelo, da trattare col Valencia dopo il mancato riscatto dell’Inter, e Golovin del CSKA Mosca che inizia ad essere più di un’idea.

In casa Napoli tira invece aria di partenze eccellenti. Jorginho sente sempre più intenso il richiamo del Manchester City, le cui offerte potrebbero alla lunga far vacillare De Laurentiis; Hamsik è invece combattuto tra la prospettiva di chiudere la carriera con la squadra di cui è diventato capitano, bandiera e miglior marcatore della storia, e quella di assecondare le appetitose sirene cinesi. In entrata, proprio su suggerimento dello slovacco, potrebbe essere gradito il profilo del suo connazionale Lobotka, attualmente in forza al Celta Vigo. Lainer, del Salisburgo, rimane la pista più percorribile per garantire turni di respiro a Hysaj; Torreira, poi, è un’ipotesi interessante per il centrocampo, ma se il blucerchiato si rivelasse irraggiungibile, Fabian Ruiz del Betis Siviglia costituirebbe una valida alternativa.

La Roma, dominante sulle pagine di mercato delle ultime settimane, sta lavorando per consentire a Di Francesco di imprimere alla squadra la fisionomia che desidera. Cristante è già giallorosso, mentre Justin Kluivert è imminente; l’olandese andrebbe a riempire una delle due caselle degli esterni d’attacco, mentre l’altra potrebbe essere affidata a Domenico Berardi, con il calabrese che sarebbe entusiasta di ritrovare il mentore che ne ha plasmato l’affermazione calcistica. L’Inter, intanto, sogna Nainggolan, uno dei perni del centrocampo romanista, che sembra aver chiuso il proprio periodo nella Capitale; in questo momento resta però centrale la questione del rinnovo di Icardi, a cui è stato proposto un ricco prolungamento contrattuale fino al 2023.

La Lazio respinge con regolarità ormai quasi quotidiana le attenzioni rivolte ai propri gioielli; Milinkovic-Savic sta alimentando un delirio di concupiscenza di portata europea, mentre il West Ham continua ad insistere per Felipe Anderson, senza tuttavia prodursi in offerte allettanti. Il ruolo di secondo portiere alle spalle di Strakosha, dopo la partenza di Marchetti verso il Genoa, potrebbe poi calzare a pennello per Silvio Proto, affidabile estremo difensore dell’Olympiacos, a lungo militante nell’Anderlecht. Sempre dal Belgio, poi, potrebbe arrivare un rinforzo per l’attacco; il brasiliano Wesley del Bruges, infatti, appare un sostituto adeguato per Ciro Immobile.

Nulla di nuovo, infine, in casa Milan; Mirabelli persevera nell’assunzione di un atteggiamento rassicurante nei confronti della tifoseria escludendo cessioni eccellenti e sognando acquisizioni importanti. Il crocevia della sentenza UEFA decreterà se uno tra Morata e Falcao potrà vestire il rossonero, ma anche, più complessivamente, se presso via Aldo Rossi esisterà un mercato estivo in entrata. In difesa, intanto, si smantella qualche nome in esubero; Musacchio, giunto l’estate scorsa con buone ambizioni, potrebbe fare le valigie dopo una sola stagione insieme a Gustavo Gomez, mentre per Zapata è pronto il rinnovo.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 + tredici =

Close