Politica

Migranti, Salvini: “Altra nave ONG pronta in direzione Italia che dice No”

Il premier Conte: "Più cooperazione UE-Nato nel Mediterraneo"

Roma, 11 giugno – Il Ministro degli Interni, Matteo Salvini riferisce: Anche la nave Sea Watch 3 è al largo delle coste libiche in attesa di effettuare l’ennesimo carico di immigrati, da portare in Italia, ma abbiamo smesso di chinare il capo e di ubbidire, stavolta c’è chi dice no: chiudiamo i porti”.

Il Ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, nel merito ha dichiarato: “E’ necessario, stavolta, che tutti comprendano che il diritto internazionale non può prevedere un’Italia abbandonata a se stessa. Noi salveremo sempre le vite umane, ma Malta è la spia di un’Europa che deve cambiare”. Toninelli ha poi aggiunto: “Le condizioni a bordo sono buone, ci sono viveri e stiamo aspettando l’ufficialità della risposta di Malta. Certamente per alcuni giorni ci saranno viveri a sufficienza e a breve ci sarà evidentemente una risposta. Noi chiediamo che vengano aperti i porti degli altri Paesi”.

E di migranti è tornato a parlare il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte il quale, a margine dell’incontro con Jean Stoltenberg, Segretario Generale della NATO,  ha detto: “Non si può prescindere da una più intensa cooperazione tra Nato e Ue nel Mediterraneo e altrove. Il rafforzamento della dimensione europea sulla sicurezza che consideriamo una priorità perderebbe di senso ed efficacia al di fuori di un quadro di piena sinergia e complementarietà con le forze di cui è dotata la forza atlantica”.

E’ mistero su un post pubblicato su Facebook dal sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, in quota M5s. Il Primo Cittadino del Comune toscano aveva scritto: “Siamo pronti ad aprire il porto di Livorno e accogliere la nave Aquarius con il suo carico di 629 vite umane. Ho già dato la nostra disponibilità al ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli, e ne ho parlato con il presidente della Camera Roberto Fico”. “Io – prosegue il post – capisco perfettamente che si voglia dare un segnale all’Europa, chiedendo un cambio di passo sulle politiche migratorie ma questo braccio di ferro con Bruxelles non può essere fatto sulla pelle di centinaia di uomini, donne e bambini”. Il post di Nogarin, qualche minuto dopo è stato però rimosso.

Intanto, la notte scorsa, altri 800 migranti che si trovavano al largo delle coste libiche sono stati soccorsi da navi italiane ed internazionali. Per quel che riguarda la Aquarius, Medici Senza Frontiere riferisce che “Aquarius ha ora ricevuto istruzioni dal Centro di coordinamento del soccorso marittimo italiano di rimanere in attesa nella nostra attuale posizione, che è 35 miglia nautiche dall’Italia e 27 da Malta”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti − 8 =

Close