Cucina

CUCINA INTERNAZIONALE. Torta di merluzzo

Dalla tradizione gastronomica finlandese

Care Amiche e cari Amici de La Voce, questa settimana ci troviamo nel profondo Nord del Vecchio Continente, in Finlandia. La cucina locale, tra le altre cose, propone spesso piatti a base di pesce, essendo la terra favorita dalla presenza di mare e laghi. Ho pensato di proporvi una prelibatezza locale: la torta di merluzzo.

Non è difficile da preparare ma vi servirà un po’ di tempo: 25 minuti per la preparazione, 40 minuti per la cottura e 60 per farla riposare.

Per realizzarla per quattro persone dovrete avere a disposizione 500 grammi di farina di grano, 90 grammi di burro, 500 grammi di merluzzo, 250 grammi di pancetta ed un uovo. Inoltre, sale e pepe per quanto potranno bastare.

Disponete la farina in modo da creare un “effetto fontana”, mettendo al suo centro il burro che dovrà essere ammorbidito, un po’ di sale ed acqua per fare in modo di poterla impastare in maniera morbida ed elastica.

Una volta terminato l’impasto, fatene una palla ed avvolgetela con la pellicola per alimenti. Mettetela quindi a riposare per un’ora circa in un luogo che sia sufficientemente fresco: il frigorifero sarà l’ideale. Nel frattempo, dedicatevi al merluzzo che dovrete tagliare così come la pancetta.

Una volta concluso il tempo per far riposare l’impasto, fatene due sfoglie sottili che possano essere contenute nella teglia che userete per la cottura. Per ottenere le sfoglie, usate il mattarello.

Preparate quindi la teglia imburrandola, infarinandola e deponendo al suo fondo una sfoglia dell’impasto, curandovi di alzarne i bordi. Aggiungete il merluzzo e la pancetta; arricchite con qualche fiocco di burro, sale e pepe. Coprite il tutto con la seconda sfoglia. Aiutandovi con dell’acqua, fate in modo che le due sfoglie si saldino tra loro. Preparate l’uovo sbattendolo e quanto ottenuto, spennellatelo sulla parte superiore della torta. Preparate il forno con una temperatura che sia la più elevata possibile e, dopo aver bucherellato la torta, mettetela a cuocere per una quarantina di minuti trascorsi i quali, il piatto sarà pronto.

Per quanto riguarda l’abbinamento con il vino, vi suggerisco un Morellino di Scansano.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + sedici =

Close