Economia

La BCE annuncia: a dicembre, fine del Quantitative Easing

Già ad ottobre sarà ridotto a 15 miliardi. Nessuna variazione per i tassi d'interesse

La Banca Centrale Europa ha fissato per il prossimo dicembre il termine del Quantitative Easing. Lo ha annunciato ieri il presidente Mario Draghi.

Sin dal prossimo mese di ottobre, la BCE ridurrà a 15 miliardi di euro la spesa per i bond, sino a portarla a zero per la fine dell’anno. Francoforte precisa che il capitale dei bond acquistati che arrivano alla loro scadenza, continuerà ad essere reinvestito “a lungo dopo la fine degli acquisti netti”.

Draghi ha spiegato che la decisione di concludere l’acquisto dei bond è stata assunta a seguito di “un’attenta valutazione dei progressi fatti”. Se ne è dedotto un “sostanziale” aggiustamento dell’inflazione verso l’obiettivo. La cosa è dimostrata dalla revisione al rialzo delle stime fatte dalla stessa Banca Centrale, attinenti all’inflazione nell’eurozona: per il 2018 e per il 2019 all’1,7%, contro la precedente previsione che voleva l’1,4%.

La BCE ha tuttavia precisato di essere “pronta a rivedere i propri strumenti di politica monetaria”, qualora ciò dovesse essere utile per garantire il giusto livello di stimolo monetario; un livello che Draghi ritiene debba essere ulteriormente “significativo”. E’ per questa ragione che il taglio del QE garantisce “un ampio grado” di accomodamento delle politiche monetarie.

Per quanto riguarda i tassi di interesse, coerente con le aspettative del mercato, la BCE non ha praticato alcuna variazione, annunciando che le cose resteranno tali almeno sino all’estate del 2019. Resta quindi fermo allo 0% il principale, a 0,25% quelli marginali, a -0,40% quello sui depositi.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

Close