Speciale Russia 2018

Calcio, Mondiali: l’Inghilterra vince nel recupero

Tris Belgio, Svezia ok

La giornata mondiale di ieri fa registrare le vittorie della Svezia (1-0 sulla Corea del Sud), del Belgio (3-0 su Panama) e dell’Inghilterra (2-1 sulla Tunisia); nonostante la pronosticabilità di tutti e tre i risultati, si conferma però la scarsa disinvoltura delle grandi squadre nella fase iniziale della competizione, con il Belgio che ha bisogno di più di un tempo per avere la meglio sulla Nazionale di Panama e l’Inghilterra che riesce a risolvere la pratica tunisina solo a novantesimo inoltrato.

A Novgorod, i giustizieri dell’Italia prevalgono sulla Corea del Sud per 1-0 e agganciano così il Messico a tre punti in vetta al gruppo F. In un match combattuto, ma non certo esaltante, gli scandinavi realizzano il bottino pieno in virtù di un calcio di rigore trasformato da Granqvist al minuto 65, fischiato dall’arbitro salvadoregno Aguilar in conseguenza di un fallo di Kim Min-Woo su Claesson.

Nel primo incontro del gruppo G, a Sochi, il Belgio si sbarazza dell’esordiente Panama per 3-0; la rotondità del punteggio, tuttavia, non descrive la prestazione dei caraibici, che nel primo tempo disinnescano ripetutamente le numerose bocche da fuoco dell’armata belga. Serve una magia al volo di Dries Mertens al 47° per scardinare la resistenza panamense, che successivamente si sgretola di fronte alla varietà di opzioni dell’attacco belga. Lukaku si impadronisce della scena e va a segno due volte; al 69°, di testa, tramuta in rete un cross prezioso di De Bruyne, mentre sei minuti dopo sigilla il 3-0 concludendo un contropiede con un tocco delicato.

Nello stesso raggruppamento, l’Inghilterra tiene il passo dei belgi conquistando però i tre punti soltanto all’ultimo respiro; a Volgograd, infatti, la Tunisia resiste fino al 91°, prima di essere castigata dall’infallibile senso del gol di Harry Kane. Proprio l’attaccante del Tottenham, a coronamento di un assedio iniziale in cui i britannici vanno ripetutamente vicini al vantaggio, apre le marcature all’11°, ribadendo in rete una prodigiosa respinta di Hassen su colpo di testa di Stones. L’imprevisto per l’undici di Southgate è dietro l’angolo e prende forma al minuto 35, quando Walker commette uno sciocco fallo da rigore su Ben Youssef; dagli undici metri Sassi fa 1-1. La ripresa, prevedibilmente, si sviluppa sul costante forcing inglese, che tuttavia si rivela inconcludente; quando i nordafricani assaporano ormai il colpaccio, a tempo scaduto arriva la zuccata del solito, rapacissimo, Kane che spegne la festa dei tunisini.

Il pomeriggio di oggi vedrà scendere in campo le ultime quattro squadre che ancora non hanno esordito nel gruppo H; alle 14 Colombia e Giappone si incroceranno a Saransk, mentre allo “Spartak Stadium” di Mosca, Polonia e Senegal incroceranno gli scarpini alle 17. In serata, infine, i padroni di casa daranno inizio alla seconda giornata nel confronto con l’Egitto, in programma a San Pietroburgo alle 20.

Gigi Bria

 

Foto: Sportmediaset

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × tre =

Close