Politica

SALVINI SUI VACCINI SPACCA IL GOVERNO E SI METTE CONTRO LA SCIENZA

Il virologo Burioni: "Bugia pericolosissima". Il Ministro Grillo: "Vaccinazioni fondamentali"

Il Ministro degli Interni, Matteo Salvini ha scatenato roventi polemiche parlando di vaccini ed affermando che, secondo lui, “dieci vaccini obbligatori sono inutili e talvolta dannosi”. Il titolare del Viminale ha poi aggiunto: “Garantisco l’impegno preso di permettere che tutti i bimbi possano andare a scuola, possano entrare in classe. Al governo siamo in due, c’è un’alleanza e bisogna ragionare con gli alleati. Ho già iniziato a ragionare col Ministro della Salute Grillo, ma di certo questi bambini non devono essere espulsi”.

La prima reazione è stata quella del virologo del San Raffaele di Milano, Roberto Burioni che su Facebook ha replicato al Ministro: “No, Ministro Salvini. Dieci vaccini non sono inutili e tantomeno dannosi. Sono gli stessi vaccini che vengono usati con identici tempi e identici modi in tutto il mondo. Sono i dieci vaccini che hanno salvato e salvano, in tutta sicurezza, milioni di vite. Vaccini che proteggono anche lei, i suoi figli e i suoi elettori, e pure tutti i cittadini italiani che lei ha il dovere di tutelare”. Il post prosegue: “Ministro Salvini, lei ha detto una cosa non rispondente al vero, perché quelli che riporto io sono fatti, suffragati da dati scientifici solidissimi. Quella che ha detto è una bugia, una bugia pericolosissima – aggiunge Burioni -. E che a dirla sia chi ha la responsabilità della sicurezza del mio paese è una cosa che mi preoccupa molto. Fatti, e non bugie”.

A sostegno delle parole di Burioni, arrivano quelle del presidente dei pediatri italiani, Villani il quale afferma: “I dieci vaccini sono sicuri, efficaci, indispensabili”.

Le dichiarazioni di Salvini hanno causato malumori anche all’interno della maggioranza di governo. Il Ministro del Lavoro e Vicepremier, Luigi Di Maio è intervenuto dicendo: “Su questo tema il contratto parla chiarissimo: noi vogliamo rivedere il decreto Lorenzin, ma nel senso semplicemente di potere assicurare una tutela vaccinale delle persone e soprattutto ai bambini. Poi ognuno ha la sua opinione sui vaccini, voi conoscete la nostra”.

Il Ministro della Salute, Giulia Grillo, chiamata direttamente in causa da Salvini, ha affermato: “Voglio ribadire ancora una volta, e non mi stancherò mai di ripeterlo, che i vaccini sono un fondamentale strumento di prevenzione sanitaria primaria. E che in discussione a livello politico sono solo le modalità migliori attraverso le quali proporli alla popolazione. Tutte le polemiche sono solo finalizzate a creare un circo mediatico che a me non interessa alimentare”.

Non meno duro Antonio Saitta, Coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome: “Le affermazioni del ministro dell’Interno sono gravi e rischiano di riportare l’Italia indietro di un secolo: sono certo che il premier Conte e il ministro della Salute Giulia Grillo interverranno per ripristinare la verità sull’utilità dei vaccini obbligatori”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 13 =

Close