Cronaca

Niccolò Bettarini accoltellato dopo essere stato riconosciuto

Uno degli aggressori: "Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo"

Milano, 3 luglio – Un significativo elemento emerge dalle indagini sull’aggressione subita da Niccolò Bettarini, all’alba di domenica, fuori dalla discoteca milanese ‘Old Fashion’.

Il ragazzo non sarebbe stato colpito dalle coltellate in maniera casuale, ma perché riconosciuto come figlio del calciatore, Stefano Bettarini. Secondo quanto riferito dal PM, Elio Ramondini, uno degli aggressori, prima di scagliarsi contro il ragazzo gli avrebbe urlato: “Sei il figlio di Bettarini, ti ammazziamo”. Il PM ha chiesto il carcere per i quattro aggressori sul quali grava l’accusa di tentato omicidio.

Si apprende inoltre che nell’aggressione è stata picchiata anche la fidanzata di Niccolò che si era lanciata per difenderlo.

Per quanto riguarda la discoteca ‘Old Fashion’, il Questore di Milano ne ha disposto la chiusura per trenta giorni. Il patron del locale, Roberto Cominardi ha commentato il provvedimento con un post su Facebook: “Con serenità perseguiamo la ricerca di Giustizia”, ricevendo la solidarietà di clienti ed amici.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro × quattro =

Close