Economia

BOERI: “GLI IMMIGRATI CI SERVONO PER PAGARE LE PENSIONI”

Matteo Salvini replica: "Vive su Marte"

Il presidente dell’INPS, Tito Boeri ha affermato: “Gli italiani sottostimano la quota di popolazione sopra i 65 anni e sovrastimano quella di immigrati”, aggiungendo che “la deviazione fra percezione e realtà è molto più accentuata che altrove. Non sono solo pregiudizi. Si tratta di vera e propria disinformazione”.

Secondo Boeri, “dobbiamo aumentare l’immigrazione regolare, sono tanti i lavori che gli italiani non vogliono più svolgere”, sottolineando che “quando si pongono forti restrizioni all’immigrazione regolare, aumenta l’immigrazione clandestina e viceversa: in genere, a fronte di una riduzione del 10% dell’immigrazione regolare, quella illegale aumenta dal 3 al 5%”. Quando si agevolano decreti flussi irrealistici, ha proseguito il presidente dell’INPS, “la domanda di lavoro immigrato si riversa sull’immigrazione irregolare di chi arriva in aereo o in macchina, non coi barconi ma coi visti turistici, e rimane in Italia a visto scaduto”.

Parlando poi del calo demografico, Boeri ha detto: “Il nostro sistema pensionistico è in grado di reggere alla sfida della longevità, almeno sin quando si manterrà l’adeguamento automatico dell’età pensionabile alla speranza di vita e la revisione dei coefficienti di trasformazione. Ma non ha al suo interno meccanismi correttivi che gli permettano di compensare un calo delle coorti in ingresso nel nostro mercato del lavoro”. “Il declino demografico – ha proseguito Boeri – è un problema molto più vicino nel tempo di quanto si ritenga”. Inoltre, “dimezzando i flussi migratori, in cinque anni perderemmo una popolazione equivalente a quella odierna di Torino”. E “azzerando l’immigrazione, secondo le stime di Eurostat, perderemmo 700mila persone con meno di 34 anni nell’arco di una legislatura”.

Alle parole di Boeri ha replicato il Ministro degli Interni e Vicepremier, Matteo Salvini che su Facebook ha scritto: “‘Servono più immigrati per pagare le pensioni… cancellare la legge Fornero costa troppo… servono più immigrati per fare i tanti lavori che gli italiani non vogliono più fare…’. Il presidente dell’Inps continua a fare politica, ignorando la voglia di lavorare (e di fare figli) di tantissimi italiani. Dove vive, su Marte?”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 5 =

Close