Speciale Russia 2018

Calcio, Mondiali: Francia prima finalista, Belgio battuto 1-0

Stasera Inghilterra-Croazia

l Mondiale di Russia ha conosciuto ieri la prima finalista del torneo; la Francia ha infatti sconfitto il Belgio per 1-0 grazie ad un gol di Umtiti in apertura di ripresa e domenica prossima tenterà di replicare il successo ottenuto vent’anni fa nel Mondiale casalingo contro il Brasile e di dimenticare, invece, la sconfitta subita ai rigori contro l’Italia nella finale di Berlino del 2006. I belgi, come nel 1986, ottengono il miglior risultato della propria storia arrivando a fregiarsi del novero delle ultime quattro; 32 anni fa fu l’Argentina (poi Campione del Mondo) a piegare in semifinale i “Diavoli Rossi”, che nella “finalina” vennero successivamente sconfitti proprio dai francesi ai supplementari per 4-2.

Nella splendida cornice di San Pietroburgo, la squadra di Martinez parte meglio e all’altezza del 20° minuto costruisce due occasioni da gol in rapida successione. L’iniziativa di Hazard dalla sinistra culmina con un destro pericolosissimo, su cui è salvifica, quanto millimetrica, la deviazione di testa di Varane sopra la traversa; sul calcio d’angolo susseguente, il pallone finisce sul sinistro di Alderweireld, ma la sua angolatissima conclusione viene deviata brillantemente da Lloris, che interviene in piena estensione. La replica transalpina arriva al minuto 39, quando Pavard colpisce in diagonale, ma Courtois si oppone superbamente di piede, pareggiando il conto degli interventi determinanti con il dirimpettaio di reparto.

La svolta dell’incontro giunge al 51° minuto, quando Umtiti anticipa di testa Fellaini sul primo palo girando in rete il cross di Griezmann per l’1-0; cinque minuti dopo, Dembele è miracoloso nell’anticipo su Giroud, liberato a tu per tu con Courtois da una geniale intuizione di tacco di Mbappé. Il Belgio accusa il colpo e fatica a reagire in maniera ordinata; la zuccata di Fellaini di poco a lato e la botta da lontano di Witsel, ben respinta da Lloris, sono le sole occasioni costruite dai “Diavoli Rossi”, che nel finale rischiano di subire anche la seconda rete transalpina ad opera di Tolisso, la cui conclusione è però ottimamente deviaat da Courtois.

Questa sera, il match tra Inghilterra e Croazia decreterà la rivale dei ragazzi di Deschamps. Gli inglesi, guidati da Southgate, non assaggiano la finale dal 1966 e hanno finora compiuto un cammino silenzioso, ad immagine e somiglianza del proprio allenatore. I croati hanno invece già replicato il proprio massimo storico accedendo alle semifinali come nel 1998, quando vennero eliminati dai “galletti”, padroni di casa, per 2-1, dopo aver addirittura assaporato il vantaggio con Suker, per poi cedere di fronte alla doppietta di Lilian Thuram; per gli uomini di Dalic, in vista della semifinale di questa sera, costituisce inevitabilmente un’incognita la doppia maratona ai supplementari sostenuta negli ottavi e nei quarti di finale e che potrebbe avere una sua incidenza sulla tenuta fisica nell’arco dei novanta minuti.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =

Close