Economia

PIL UE: Italia a rischio a causa dell’incertezza

La Commissione Europea rivede al ribasso le stime di crescita

Bruxelles, 12 luglio – Brutte notizie per il nostro Paese. La Commissione Europea ha rivisto al ribasso le stime di crescita del Prodotto Interno Lordo. Per il 2018 si prevede una crescita dell’1,3% quando a maggio le previsione voleva l’1,5%. L’Italia, insieme alla Gran Bretagna, resta così in fondo alla classifica dei 28 Paesi europei. A gonfie vele invece, Irlanda e Malta la cui crescita è prevista rispettivamente del 5,6 e del 5,4%.

Meritatamente all’Italia, nel Summer Interim Forecast della Commissione UE, si legge: “I rischii al ribasso per le prospettive di crescita sono diventati più accentuati con le accresciute incertezze a livello globale e interne. A livello interno, qualunque riemergere di preoccupazioni o incertezze sulle politiche economiche e possibili ricadute sul rifinanziamento delle imprese da tassi di interesse più alti sui titoli di Stato, potrebbero peggiorare le condizioni di finanziamento e smorzare la domanda interna”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × quattro =

Close