Cucina

CUCINA INTERNAZIONALE. Plum cake all’inglese

Dalla tradizione gastronomica britannica

Care Amiche e cari Amici de La Voce, questa settimana abbandoniamo i consueti piatti “salati” ed approfittando delle proposte gastronomiche della Gran Bretagna, cimentiamoci con la preparazione di uno dei dolci più tradizionali di quest’isola: il plum cake preparato all’inglese.

Lo si apprezza sia a colazione che a merenda. Non è particolarmente difficile da preparare ma richiede un po’ di tempo: poco più d’un’ora.

Per realizzare 6 porzioni dovrete disporre di tre uova, 240 grammi di burro, una bustina di lievito, 240 grammi di farina ’00’, 100 grammi di uvetta, due cucchiai di latte, 220 grammi di zucchero ed un bicchierino di brandy. Infine, sale per quanto potrà bastare.

Innanzitutto dedicatevi all’uvetta che dovrete tenere in ammollo in acqua tiepida per una ventina di minuti. Nel frattempo, pendete uno stampo rettangolare, imburratelo ed infarinatelo.

Mettete le uova in una ciotola e lavoratela con l’ausilio di una frusta a mano o elettrica.

Abbinate il burro che avrete ammorbidito e continuate ad impastare il tutto, aggiungendo la farina ed il brandy. Infine, il sale ed il lievito che avrete diluito nel latte tiepido.

Fate scolare ed asciugare l’uvetta, passatela lievemente nella farina ed unitela al composto che avete preparato, amalgamando il tutto e lavorandolo con la frusta, sino ad ottenere un insieme omogeneo che verserete nello stampo.

Infornate a 180 gradi e fate cuocere per una mezz’ora, sino ad ottenere una bella doratura del vostro plum cake. Lasciate freddare, toglietelo dallo stampo ed il dolce sarà pronto.

Qualora vogliate degustarlo con qualcosa di alcolico, il mio suggerimento è una Sherry Cream.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 12 =

Close