Politica

LEGITTIMA DIFESA. Bonafede replica ai leghisti: “No alla liberalizzazione delle armi”

Il Carroccio replica: "Nessuno vuole il Far West"

Il Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, intervenendo ieri pomeriggio al Question Time che si è svolto alla Camera dei Deputati, ha parlato di legittima difesa. L’occasione gli è stata data dalla proposta di legge a firma leghista.

Bonafede ha spiegato che “il Governo non avverte alcuna esigenza di intervenire. Il tema è disciplinato da norme rigorose”. Il Ministro ritiene che la legittima difesa “riguarda la Giustizia, non l’ordine pubblico e la sicurezza”.

Alle parole di Bonafede ha replicato il Sottosegretario all’Interno e primo firmatario della proposta di legge, Nicola Molteni che ha precisato: “Non si vuole assolutamente liberalizzare le armi, nessuno vuole il Far West o la giustizia fai da te”. “Noi vogliamo che il cittadino abbia il diritto di difendersi dentro casa sua senza subire una gogna processuale di anni”, ha concluso il Parlamentare leghista.

Intanto, la riforma della legittima difesa ha avviato il suo iter in Parlamento tra le perplessità del Movimento Cinque Stelle che ne chiede un’adeguata valutazione.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16 − 16 =

Close