Cucina

CUCINA INTERNAZIONALE. La Moussaka

Dalla tradizione gastronomica greca

Care Amiche e cari Amici de La Voce, oggi vorrò proporvi un piatto tradizionale della cucina greca: la Moussaka. Non è difficilissima da preparare ma richiederà un’oretta del vostro tempo.

Per realizzarla per quattro persone, dovrete disporre di 500 grammi di carne macinata, 8 cucchiai di olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio, 200 grammi di besciamella, 4 o 5 melanzane, 2 cipolle, 2 o 3 pomodori, un alloro secco e 5 cucchiai di parmigiano. Inoltre, sale, pepe, olio e farina per quanto potranno bastare.

Innanzitutto, procedete con lo scaldare l’olio in una casseruola dove metterete la cipolla a rosolare a fuoco medio, sino a farla appassire. A questo punto, abbinate la carne macinata e fate rosolare il tutto per una decina di minuti trascorsi i quali, aggiungerete il pomodoro, l’aglio, l’alloro, il sale ed il pepe. Fate cuocere per un’altra ora.

Usate il tempo occupandovi delle melanzane che, una volta lavate e pulite, dovrete tagliare a fette che deporrete in una terrina con acqua e sale, lasciandole per circa un’ora. Successivamente, fatele scolare, passatele nella farina e friggetele nell’olio caldo.

Terminata la frittura, mettete un primo strato di melanzane in una teglia; aggiungete sale, pepe ed uno strato di carne sincerandovi che questa non abbia sugo in abbondanza. Proseguite così, sino ad esaurimento degli ingredienti.

Cospargete il tutto con uno strato di besciamella, assicurandovi che non sia particolarmente liquida o densa. Coprite di parmigiano e mettete in forno a 200 gradi per 20/25 minuti al massimo.

Servite in tavola la vostra moussaka ben calda.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 3 =

Close