Cronaca

Hanno avvelenato Kaos, il cane-eroe di Amatrice e Rigopiano

La notizia è stata data dal suo addestratore

L’Aquila, 29 luglio – La cattiveria dell’essere umano non conosce limiti. Ignoti hanno avvelenato Kaos, il cane divenuto famoso per aver salvato vite in occasione del terremoto di Amatrice nell’agosto del 2016 e nella slavina che distrusse l’Hotel Rigopiano. La notizia è stata data su Facebook dal suo addestratore che lo ha trovato privo di vita nel giardino di casa sua, in provincia dell’Aquila.

“Ciao amico mio. Ne abbiamo viste tante e aiutati tanti, non odiare chi ti ha fatto ciò, anzi, se un domani avrà bisogno, aiutalo, sii superiore e quanto ti guarderà negli occhi e vedrà che sei tu il suo Salvatore morirà lentamente da solo”. A me è stata tolta la cosa più preziosa”, ha scritto l’addestratore di Kaos. E rivolgendosi all’avvelenatore: “Lo hai tolto ad una comunità intera; sì, perché lui ha salvato vite, spero che non ne avrai mai bisogno”.

“Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina – prosegue il post -. Continua il tuo lavoro lassù, continua a cercare dispersi, a salvare vite umane… hai lavorato giorno e notte; quando è servito non ti sei mai risparmiato. Sei stato un amico fedele, abbiamo condiviso e diviso casa, divano, tutto. Corri amico mio corri, non ti fermare. Un giorno ci abbracceremo nuovamente”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − 7 =

Close