Mondo

Migranti tratti in salvo e riportati in Libia da nave italiana

La denuncia del parlamentare LeU Fratoianni. Ma Salvini: "E' falso"

Roma, 31 luglio – La Asso 28, una nave con bandiera italiana impiegata per il supporto ad una piattaforma petrolifera, avrebbe soccorso un gommone con 108 migranti a bordo proveniente dalla Libia. I migranti sarebbero poi stati riportati nel luogo di partenza, su indicazioni della Guardia Costiera italiana. La denuncia arriva dal parlamentare di LeU, Nicola Fratoianni che si trova a bordo della nave ONG Open Arms

“Abbiamo appreso che uno dei gommoni segnalati oggi dalla Guardia Costiera italiana con 108 persone a bordo nel Mediterraneo è stato soccorso dalla Nave Asso Ventotto, battente bandiera italiana, che si sta dirigendo verso Tripoli”, ha affermato Fratoianni. “Non sappiamo ancora se questa operazione avviene su indicazione della Guardia Costiera Italiana – ha aggiunto Fratoianni -, ma se così fosse si tratterebbe di un precedente gravissimo, un vero e proprio respingimento collettivo di cui l’Italia ed il comandante della nave risponderanno davanti ad un tribunale”. E conclude: “Il Diritto Internazionale prevede che le persone salvate in mare debbano essere portate in un porto sicuro e quelli libici, nonostante la mistificazione della realtà da parte del governo italiano, non possono essere considerati tali”.

Da UNHCR fanno sapere: “Stiamo raccogliendo tutte le informazioni necessarie sul caso del rimorchiatore italiano Asso Ventotto che avrebbe riportato in Libia 108 persone soccorse nel Mediterraneo. La Libia non è un porto sicuro e questo atto potrebbe comportare una violazione del Diritto Internazionale”.

Il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, smentisce quanto affermato da Fratoianni.  “La Guardia Costiera Italiana non ha coordinato e partecipato a nessuna di queste operazioni, come falsamente dichiarato da una Ong straniera e da un parlamentare di sinistra male informato”, dichiara il titolare del Viminale.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − 6 =

Close