Cronaca

Daisy: i Carabinieri identificano gli aggressori

Sono tre italiani che avrebbero agito per pura goliardia

Torino, 2 agosto – I Carabinieri hanno identificato i responsabili del lancio di uova contro l’atleta italiana Daisy Osakue, rimasta ferita all’occhio da una scheggia del guscio di un uovo.

Da quanto si apprende, si tratta di tre italiani residenti tra Vinovo, La Loggia e Moncalieri che avrebbero agito per pura goliardia. I tre sono stati denunciati per lesioni ed omissioni di soccorso.

Le indagini hanno permesso di risalire ad un primo responsabile attraverso la FIAT Doblò. La vettura era intestata al padre che, ascoltato dai militari dell’Arma, ha spiegato che il mezzo veniva usato abitualmente dal figlio 19enne. Sentito il ragazzo, questi ha ammesso le proprie responsabilità, confessando almeno 7 lanci di uova in due mesi. Attraverso la sua confessione è stato possibile risalire agli altri due complici che hanno confessato.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − dieci =

Close