Politica

FOA ALLA RAI ALLONTANA ANCORA BERLUSCONI DA SALVINI

Oggi il CdA della televisione pubblica torna a riunirsi

La bocciatura di Marcello Foa a presidente della RAI, avvenuta ieri per mano della Commissione di Vigilanza, ha aperto l’ennesimo fronte polemico tra maggioranza ed opposizione che vede in particolar modo, un duro confronto tra il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi ed il Vicepremier, Matteo Salvini.

Berlusconi, senza alcun giro di parole, ha detto chiaramente: “Forza Italia non voterà mai Foa”. Salvini, dal canto suo ha ribattuto: “Forza Italia ha scelto il PD per provare a fermare cambiamento, noi andiamo avanti”.

Il leader azzurro ha spiegato che “l’eventuale riproposizione dello stesso nome nella commissione di Vigilanza presenta, secondo il parere di autorevoli professionisti, problemi giuridici non superabili. Non potrà quindi essere votata dai componenti di Forza Italia”.

Salvini ha sottolineato: “Correttamente Marcello Foa ha detto si rimette ad ogni decisione del suo azionista: è stato indicato dal ministro dell’Economia, dal Governo. Il parere che darò sarà assolutamente di riconfermare la fiducia a Marcello Foa e poi finalmente tornare a lavorare, offrire un’informazione a tutti e per tutti, cosa che non sempre la Rai ha fornito in questi anni”.

Nella polemica è intervenuto anche l’altro Vicepremier, Luigi Di Maio: “Se ci sarà un’intesa tra le forze politiche su Foa è auspicabile che torni, altrimenti è la Commissione che deve trovare un’alternativa”. “Il governo – ha aggiunto Di Maio – non può ignorare la Commissione di Vigilanza Rai: se ci sarà un’intesa intorno al nome di Foa per me è auspicabile che torni in Commissione di Vigilanza, se non c’è è chiaro che non può tornare”.

Il CdA della RAI, preso atto della situazione di stallo in essere, tornerà oggi ad occuparsi della vicenda.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − 15 =

Close