Cronaca

Palermo, mutilazione di arti per truffare le assicurazioni

La Polizia ferma 11 persone

Palermo, 8 agosto – Sgominate dalla Polizia di Stato due organizzazioni attive a Palermo nell’ambito delle truffe alle assicurazioni. Per poter garantire il buon fine della truffa, i malviventi mutilavano gli arti delle vittime dei finti incidenti. Va detto che coloro i quali accettavano di essere sottoposti alle mutilazioni, erano consenzienti e generalmente presi dai margini della società: alcolisti, tossicodipendenti, malati di mente che finivano sulla sedia a rotelle o con stampelle per lunghi periodi. Pare che tra questi, ci sia stata anche una persona morta a seguito delle mutilazioni. L’organizzazione criminale prometteva alle vittime denaro che però non hanno mai ricevuto.

Gli uomini della Questura del Capoluogo siciliano hanno fermato 11 persone. Tra queste, un’infermiera e Michele Caltabellotta, un perito assicurativo.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − tredici =

Close