Politica

DL SICUREZZA: STAMATTINA SI VOTA LA FIDUCIA IN SENATO

Forza Italia sulle barricate, non parteciperà al voto

Come annunciato nel tardo pomeriggio di ieri dal Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, il Senato si appresta a votare la fiducia al Governo sul DL Sicurezza. L’annuncio, dopo la decisione assunta dalla Conferenza dei Capigruppo a Palazzo Madama. Le operazioni di voto si svolgeranno questa mattina.

In realtà, i senatori saranno chiamati a votare un maxiemendamento che sostituisce il Disegno di Legge di conversione in Legge del Decreto sicurezza.

Alla notizia del voto di fiducia, la reazione di Forza Italia è stata durissima. In una Nota, il Partito di Berlusconi ha fatto sapere che i senatori azzurri non parteciperanno al voto, negando quindi la fiducia al Governo.

“Prendiamo atto che il nostro invito al governo di non porre la fiducia non è stato accolto e questo ci impedisce di esprimere un voto favorevole al provvedimento. Una decisione, questa, presa per evitare che il Movimento 5 Stelle andasse in frantumi su un provvedimento così importante e sentito dall’opinione pubblica. Pertanto il gruppo Forza Italia non parteciperà al voto”, hanno scritto i senatori di Forza Italia.

Il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo aver saputo della decisione di votare la fiducia sul tema sicurezza, in un post su Facebook ha commentato: “Dopo mesi di lavoro, arriva il voto finale al Senato sul Decreto Sicurezza e immigrazione, con il quale vorrei regalare a questo Paese un po’ di regole e un po’ di ordine”. “Un passo in avanti per la sicurezza non solo dei cittadini italiani – ha aggiunto Salvini – ma anche dei tanti immigrati regolari e perbene che non devono essere mischiati con stupratori, scippatori, spacciatori, gente che non scappa dalla guerra ma che la guerra ce la porta in casa”.

Antonio Marino

Tags
Mostra Altro

Antonio Marino

Quasi cinquantenne ma con lo spirito da eterno ragazzo. Adoro la compagnia degli amici con la 'A' maiuscola, la buona tavola e le buone birre. Appassionato di politica ma quella con la 'P' maiuscola, sposato più che felicemente. Difetti: sono pignolo. Pregi: sono pignolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 + uno =

Close