Economia

L’EUROPA AUMENTA LA STIMA DEL DEFICIT ITALIANO

La Commissione UE lo stima al 2,9% del PIL nel 2019, contro il 2,4% del Governo

Bruxelles, 8 novembre – Nuova batosta dall’Europa all’Italia. La Commissione Europea, in relazione alla Manovra finanziaria, ha rivisto al rialzo la stima del deficit, quantificandola nel 2,9% del PIL per il 2019, quando il Governo aveva parlato del 2,4%.

Secondo Bruxelles, la causa è imputabile all’introduzione del Reddito di Cittadinanza ed alla riforma delle pensioni che rappresentano un “significativo incremento della spesa pubblica”.

Il quadro peggiora per il 2020: se le politiche economiche del nostro Paese rimarranno invariate, la Commissione UE vede il deficit schizzare al 3,1% del PIL.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + 15 =

Close