Running

Running: consigli per migliorare la corsa

Essere costanti vale più del singolo allenamento

Bentornati nella rubrica dedicata al running. Nella pagina di oggi ci si dedicherà ad alcuni consigli pratici finalizzati a migliorare il proprio allenamento e la propria preparazione generale; il punto centrale consiste nel cercare di essere costanti, elemento che vale quanto, se non più, del singolo allenamento in sé considerato.

La prima fondamentale accortezza per trarre beneficio dalla corsa consiste nell’avere una programmazione degli allenamenti; allo stesso tempo, è però indispensabile mantenere una certa costanza e perseveranza. Se, per esempio, si decide di effettuare tre uscite alla settimana percorrendo 7 Km per tutte e tre le sessioni, bisogna imporsi di farlo.

Come già precisato in più di un precedente articolo, ci si può allenare da soli oppure in compagnia; entrambe le modalità, inevitabilmente, presentano dei pro e dei contro. Va però tenuto presente che, specialmente ad un livello di principiante, quando già mantenere una certa costanza d’allenamento può considerarsi un primo traguardo, la compagnia può stimolare maggiormente e aggiungere quel pizzico di convinzione indispensabile per non saltare la sessione prevista. Condividere con il partner o con un amico gli alti e i bassi degli allenamenti e, in ultimo, confrontarsi, non può che risultare molto utile. Vale la pena provarci.

Fare il pieno con una buona colazione o partire leggeri? Entrambe le soluzioni, per ragioni diverse, non possono essere considerate sconsigliabili. Correre a stomaco vuoto presenta in molti casi (ma non sempre) diversi aspetti positivi; quando si è ancora dei principianti, passaggio in cui la costanza di allenamento è tutta da conquistare, è forse preferibile caricarsi con una colazione leggera. Questa soluzione non potrà che essere utile, tanto in relazione all’allenamento in senso stretto, quanto in funzione di assicurarsi un metabolismo attivo in grado di agevolare la perdita di peso (qualora fosse necessario smaltire) così come di mantenerne la costanza.

Per concludere, è infine possibile aggiungere un paio di consigli di indubbia utilità:

  • è opportuno tenere sempre traccia dei propri progressi; questa abitudine aiuta ad incentivarsi e cercare di migliorare sempre è utile nello sport cosi come nella vita di tutti i giorni;
  • bisogna poi porsi degli obiettivi; quando questa rubrica ha conosciuto il proprio inizio, si è fornita immediatamente una tabella di allenamento utile per chiunque volesse partire da zero. L’innalzamento del livello non la rende meno necessaria; creare una tabella è fondamentale, ce ne sono moltissime online, oppure è sufficiente scrivere in questa rubrica perché se ne predisponga una adeguata al caso singolo.

A questo punto, non mi resta altro che salutarvi, ricordandovi di scrivermi per dubbi e curiosità. E, come sempre, buone corse a tutti.

Antonio De Vito

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17 − due =

Close