Ossa nella Nunziatura: ancora non certo che appartengano alla Orlandi ed alla Gregori

Le indagini stanno andando avanti ma l'ipotesi che i resti siano delle due ragazze pare allontanarsi

Roma, 21 novembre – Ci vorranno altre due settimane di analisi per capire se le ossa ritrovate a fine ottobre nella sede della Nunziatura Apostolica di Roma, appartengono o meno ad Emanuela Orlandi e Mirella Gregori, le due giovani misteriosamente scomparse nel 1983.

Tra 15 giorni si avrà infatti il responso del DNA estratto dai resti ma le prime analisi daterebbero le ossa a prima del 1983. Tuttavia, Fausto Lamparelli, Direttore della Polizia Scientifica, esprime cautela:  “Nessun elemento nuovo ci permette di affermare nulla del genere”.

Solo l’esame del carbonio 14 potrà stabilire a quando risalgono i resti mortali, attraverso l’analisi dell’isotopo del carbonio. Sino ad allora, tutto è nel ventaglio delle ipotesi.

La Voce

Vai alla barra degli strumenti