Cronaca

Terrorismo, sventato attentato a San Pietro a Natale

Roma, 17 dicembre – Avrebbe voluto mettere una bomba a San Pietro a Natale, il 20enne somalo Mohsin Ibrahim Omar, arrestato a Bari ed il cui fermo è stato convalidato oggi.

Gli investigatori hanno dichiarato infatti che “l’urgenza di eseguire il provvedimento restrittivo, è stata dettata dai riferimenti all’elaborazione di possibili progettualità ostili in relazione alle imminenti festività natalizie e alle chiese, in quanto luoghi frequentati solo da cristiani”.

Le agenzie per la Sicurezza, AISI ed AISE, hanno accertato che il somalo, nome di battaglia Anas Khalilè affiliato all’ISIS ed è stato addestrato in campi libici.

Molto attivo sui social, Omar aveva riempito il suo profilo Facebook di contenuti propagandistici che esaltavano il martirio e le azioni terroristiche contro l’Occidente.

In particolare, per quanto riguarda l’attentato che avrebbe voluto compiere a Natale, in un’intercettazione, parlando di bombe nelle chiese italiane, lo si sente affermare: “Il 25 dicembre adesso è ravvicinato”. “Il 25 è Natale…dei cristiani…le chiese sono piene”

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button