La "Sophia"

Il Natale come vera occasione di condivisione di un’energia speciale

L’energia del cuore che ci unisce e ci ricarica energeticamente

In questo splendido giorno voglio condividere con voi il calore che il Natale può portare nei nostri cuori e come questa condivisione di energie particolari può ricaricarci nel profondo e portare un cambiamento in tutti noi. 

In questi giorni riflettevo in particolare sull’energia che si crea nel mese di dicembre.
Durante questo mese si comincia ad addobbare e decorare le case, le strade e le città, ma non solo, anche molti luoghi pubblici ci accolgono con questi colori caldi e con un’energia speciale. Molti cominciano a prepararsi per riunirsi con la famiglia e gli amici e soprattutto per coloro che vivono lontano dalla famiglia è un ritorno meraviglioso alle proprie radici. Sentiamo questo amore dentro di volerci riunire ancora una volta con tutti prima della fine dell’anno e dire soprattutto grazie a chi ci è stato vicino, ci ha accompagnato nella nostra crescita ed evoluzione.  In questo periodo il rispetto reciproco è molto più alto, ci si impegna a rispettare ognuno di noi nella sacra serenità e armonia e sentiamo come ognuno può essere un grande regalo e un valore. Questo mese è però anche un momento di profonda calma, interiorizzazione e dialogo con se stessi.

In questo periodo infatti quando torniamo dalla nostra famiglia, apriamo le porte, ci facciamo dei regali e celebriamo questo momento in realtà apriamo tutti il nostro cuore e ci riuniamo come compagni nella missione della nostra vita qui perché la frequenza che in quel momento ci lega è quella del nostro cuore e dell’amore profondo dentro di noi. 
Avvicinandoci verso la fine dell’anno riviviamo i momenti del nostro percorso insieme e celebriamo la fine di un passo evolutivo dentro di noi e il proseguimento nel nostro percorso.

Oggi ci sono diverse modalità per celebrare questo momento di condivisione e chiusura di un passo evolutivo, spesso attraverso la modalità di divertimento e festa che conosciamo, attraverso lo stress di procurare un regalo a qualcuno a cui vogliamo bene e di preparare una cena e un pranzo. Quello che spesso si dimentica in questa abitudine è di interiorizzarci e percepire che l’energia che ci lega non è quella dello stress, quella di una festa di cui il giorno dopo non ci si ricorda niente, ma quella di voler sentire il nostro cuore. Che sia un bar che ci accoglie con decorazioni speciali, gli auguri scambiati in mezzo alla strada o il tempo che passiamo con i nostri cari, quello che ci lega e ci porta ogni anno a celebrare questo momento è il desiderio di sorridere, di dire grazie e condividere l’energia del nostro cuore.

In questo mese possiamo comprendere quanto realmente è potente la frequenza dei nostri cuori e come essa porta unione, rispetto, condivisone e amore. Quanto potremmo realmente cambiare molte cose sul pianeta in cui viviamo se ci impegnassimo a vivere in questa frequenza e a riconoscere il valore che abbiamo dentro. 

Vi lascio entrare nella meraviglia di questi giorni e con un regalo da parte mia: chiudete gli occhi e rimanete in silenzio per quanto sentite di volerlo fare e ascoltate come un’energia calda vibra dentro di voi. E’ la stessa energia di cui è fatta il Natale e che ci unisce realmente tutti quanti. 

Con il cuore vi auguro una profonda interiorizzazione  e un sereno Natale con i vostri compagni di vita. 

Sophia Molitor

Tags
Mostra Altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + 14 =

Close