Cucina

CUCINA INTERNAZIONALE. Stufato di peperoni alla tunisina

Un piatto tradizionale che nel Paese viene chiamato Chakchouka

Care Amiche e cari Amici de La Voce, concluse le festività natalizie durante le quali vi ho proposto i piatti tipici del periodo, torniamo al nostro giro tra le specialità gastronomiche internazionali.

Questa settimana ci troviamo in Tunisia, terra ricca di piatti a base di carne, di pesce ma anche di verdure. Per voi ho pensato ad una proposta che in questo Paese va per la maggiore: loro lo chiamano chakchouka ma altro non è che lo stufato di peperoni.

Non è difficile da realizzare ma servirà un po’ di tempo: venti minuti per la preparazione e cinquanta per la cottura.

Per soddisfare quattro commensali dovrete disporre di tre pomodori, due cipolle, dieci salsiccette, un peperone, due spicchi d’aglio, un cucchiaino di cumino, due cucchiai di concentrato di pomodoro, un cucchiaino di coriandolo, quattro cucchiai di olio extravergine d’oliva e due cucchiaini di Harissa. Inoltre, sale e pepe per quanto potranno bastare.

Innanzitutto occupatevi delle verdure che dovrete pulire; pelare i pomodori togliendo i semi, i filamenti e tagliandoli a dadini. Stessa cosa per il peperone che poi taglierete a strisce sottili.

Procuratevi un tegame di coccio nel quale farete soffriggere, dopo averli tritati, la cipolla e l’aglio in quattro cucchiai di olio.

Abbinate i pomodori, i peperoni e il concentrato di pomodoro e fate cuocere per cinque minuti.

Ora, aggiungete le salsiccette, l’harissa, il cumino e il coriandolo. Correggete di sale e di pepe secondo il vostro gusto e proseguite la cottura per 40 minuti circa, avendo cura di aggiungere nel mentre, un mestolino di acqua calda affinché il vostro composto non si asciughi eccessivamente.

Una volta terminata la cottura, rompete le uova sullo stufato di peperoni e coprite il tegame.

Quando vedrete cotto l’albume, facendo attenzione che non cuocia anche il tuorlo, cessate la cottura, impiattate e servite a tavola.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

Tags
Mostra Altro

Chef Antony

La cucina è arte. Ogni settimana vi propongo un piatto nazionale oppure internazionale, suggerendovi, all'occorrenza, un buon vino o una buona birra da abbinare

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − otto =

Close