Cronaca

Bus nella scarpata sulla A16: assolto l’AD di Autostrade. L’ira dei familiari delle vittime

La condanna più significativa è stata inflitta a Gennaro Lametta, il proprietario del veicolo che dovrà scontare 12 anni

Avellino, 11 gennaio – Giovanni Castellucci, Amministratore Delegato di Autostrade per l’Italia, è stato assolto nel processo per la strage del bus precipitato nella scarpata della A16, a Monteforte, nel luglio del 2013. Nella tragedia morirono 40 persone

L’accusa aveva chiesto per Castellucci una condanna a dieci anni di reclusione.

Al momento della lettura della sentenza, da parte del giudice Luigi Buono, si è scatenata l’ira dei familiari delle vittime.  “Vergogna, questa non è giustizia!”. Ed ancora: “Venduti! Infami! La legge non è uguale per tutti! Castellucci è un assassino, hanno messo fuori un assassino! Siete tutti degli assassini. Ottantatre vittime con il Ponte di Genova”.

Oltre a Castellucci sono state assolte altre 6 persone mentre 8 sono state condannate. La condanna più significativa è stata inflitta a Gennaro Lametta, il proprietario del veicolo che dovrà scontare 12 anni di reclusione, per come richiesto dall’accusa.

La Voce

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − 8 =

Close