Coppa Italia

Coppa Italia: avanzano ai quarti di finale Fiorentina, Inter e Napoli

Sconfitte Torino, Benevento e Sassuolo

Dopo Lazio, Milan e Juventus, la domenica dedicata alla Coppa Italia certifica l’accesso ai quarti di finale della competizione anche di Fiorentina, Inter e Napoli. I viola si sono imposti in trasferta sul Torino per 2-0, mentre l’Inter ha maltrattato il Benevento per 6-2; in serata il Napoli ha poi avuto ragione del Sassuolo per 2-0. La giornata di oggi decreterà le ultime due squadre qualificate che emergeranno da Cagliari-Atalanta e Roma-Virtus Entella.

Contro il Torino, la Fiorentina crea di più nella prima frazione, quando Sirigu risulta decisivo sulle conclusioni affilate di Veretout e Mirallas; nella ripresa le occasioni più chiare capitano invece sul destro di Belotti e sulla testa di De Silvestri, che però non centrano il bersaglio. Il confronto prende la sua piega definitiva all’87° minuto; la sgroppata incontenibile di Simeone viene fermata sul più bello da Sirigu, che però non può nulla quando Chiesa ribadisce in rete l’1-0. In prossimità del triplice fischio, poi, il figlio d’arte raddoppia d’esterno in contropiede (dopo un furbesco contatto con Lyanco, rilevato dal VAR ma non sanzionato dall’arbitro Abisso) e formalizza l’ingresso tra le prime otto dei gigliati, che ora attendono la vincente di Roma-Virtus Entella.

In un San Siro mestamente deserto in conseguenza dei fatti di Inter-Napoli, i nerazzurri strapazzano il Benevento per 6-2. Già dopo 7 minuti la squadra di Spalletti piazza un divario di due reti dai sannitici; al 3° minuto il fallo di Antei su Candreva viene giudicato punibile con il rigore dall’arbitro Giua e dal dischetto Icardi non fallisce. Quattro minuti dopo il centravanti argentino coglie il palo di testa e sulla respinta Candreva fa 2-0 con una staffilata in diagonale. Appena prima dell’intervallo, Perisic premia la sovrapposizione di Dalbert che scaglia il 3-0 sotto la traversa. Ad inizio ripresa, l’Inter dilata immediatamente il vantaggio con Lautaro Martinez che di testa perfeziona il cross di Perisic. Al 58° arriva uno scampolo di gloria anche per la squadra di Bucchi quando Roberto Insigne fredda Padelli su punizione; al 66° però ancora Lautaro Martinez firma la cinquina da centro area. Al minuto 74 arriva poi il secondo gol campano; sul cross di Improta infatti irrompe lo stacco perentorio di Bandinelli che realizza il 5-2. Nel finale, Candreva si mette in proprio e chiude il set con un’azione personale; nei quarti di finale l’incrocio sarà Lazio-Inter.

In serata, il Napoli piega il Sassuolo per 2-0. Dopo un’occasione per Callejon, fermato da Pegolo, il portiere neroverde non allontana a sufficienza un cross d’esterno di Insigne, che finisce sulla coscia di Milik e rotola in rete; è il quarto d’ora. Prima dell’intervallo Locatelli trova il pareggio di prepotenza, ma Chiffi annulla su suggerimento del VAR per un’irregolarità del centrocampista ad inizio azione. Al 74° i partenopei chiudono i conti; Milik serve Fabian Ruiz che con una sberla mancina in diagonale inchioda il 2-0. Ospina nel finale, ancora su Locatelli, salva la porta del Napoli, che nei quarti di finale troverà il Milan.

Gigi Bria 

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × 4 =

Close