Mondo

Siria, Padre Dall’Oglio sarebbe ancora vivo

I jihadisti avrebbero proposto uno scambio alle forze curdo-arabe che prevederebbe la liberazione del religioso italiano in cambio di un passaggio sicuro

Roma, 7 febbraio – Secondo quanto riferito dal ‘Times’, i jihadisti dello Stato islamico ancora attivi in Siria, avrebbero proposto un accordo alle forze curdo-arabe che prevede, in cambio di un passaggio sicuro, la liberazione di alcuni prigionieri. Tra questi, ci sarebbe anche Padre Paolo Dall’Oglio, in mano agli estremisti dal 29 luglio 2013. Ciò potrebbe significare che il religioso italiano non sia stato ucciso.

Oltre a Padre Dall’Oglio, al centro del negoziato  il giornalista britannico John Cantlie e un’infermiera neozelandese della Croce Rossa.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button