SANREMO 2019. Finalmente ci siamo: la kermesse decolla

Incanta Venditti, esaltano Tozzi e Raf. Emozioni e divertimento levano l'ingessatura al Festival

Meglio tardi che mai, si potrebbe dire. Certo è che, dopo tanto penare, la sessantanovesima edizione del Festival della Canzone italiana, alla terza serata è riuscita a venir fuori dall’ingessatura, diventando qualcosa di bello da vedere.

Un’ottima Virginia Raffaele ha fatto rivivere le atmosfere sanremesi del tempo che fu, con un’esibizione che l’ha vista interpretare la nota, ‘Mamma’, di Claudio Villa, scherzando coi difetti di un vecchio grammofono.

Sul palco dell’Ariston, dopo 19 anni, è tornato Antonello Venditti che ha scelto la cornice festivaliera per celebrare i 40 anni di ‘Sotto il segno dei pesci’ ed esibendosi in uno straordinario duetto con Baglioni, col quale ha cantato ‘Notte prima degli esami’.

Divertono la Raffaele e Bisio che, omaggiando Sergio Endrigo, cantano ‘Ci vuole un fiore’.

Commuove e si commuove fino alle lacrime, Alessandra Amoroso che, per celebrare i suoi dieci anni di carriera, canta il suo ultimo singolo, ‘Dalla tua parte’ e poi duetta con Baglioni nella celeberrima, ‘Io che non vivo’, di Pino Donaggio.

E’ il momento di Ornella Vanoni che, con Virginia Raffaele scherza sull’imitazione che la co-conduttrice del Festival le aveva fatto due anni fa.

Per quanto riguarda la gara, è un’esplosione di emozioni quella data da Simone Cristicchi che, dopo aver cantato la sua ‘Abbi cura di me’, a stento si trattiene, ricevendo la standing ovation dell’Ariston: cosa riuscita solo a Loredana Berté nella serata di mercoledì.

E’ il momento di Umberto Tozzi e Raf che, con ‘Il battito animale’, ‘Tu’, ‘Ti pretendo’ e ‘Gloria’, fanno saltare dalle poltrone il pubblico del Festival. Caso ha voluto che Tozzi, tornasse sul palco di Sanremo proprio nell’anniversario della sua vittoria con ‘Si può dare di più’ che la platea prende a cantare. Dopo, con Baglioni, Tozzi e Raf cantano ‘Gente di mare’.

Emozionante Serena Rossi nel ricordo di Mia Martini a 30 anni da ‘Almeno tu nell’universo’. L’attrice interpreterà la straordinaria cantante nella fiction RAI, ‘Io sono Mia’, in onda il 12 febbraio.

E’ quindi il momento del simpaticissimo Fabio Rovazzi che scherza con il direttore d’orchestra il quale, per la “vergogna” vuole dimettersi, dopo che il cantante intona la sua ‘Andiamo a comandare’. Rovazzi tenta allora di recitare i testi di ‘Tutto molto interessante’ e ‘Volare’, miscelandole, sino ad esibirsi nell’ultimo suo successo, ‘Faccio quello che voglio’, insieme a Baglioni e Fausto Leali che compare sul palco dal nulla. Rovazzi torna serio quando ricorda il padre che non vede da tempo.

Insomma, il Festival è riuscito ad ingranare la marcia. Stasera i duetti e tanti altri ospiti faranno preludio alla finale di domani.

Antonio Marino

Vai alla barra degli strumenti