Mondo

SIRIA, GRAVEMENTE FERITO IL FOTOGRAFO GABRIELE MICALIZZI: VISTA A RISCHIO

Entro 48 ore sarà in Italia. La Procura di Roma indaga per terrorismo

Damasco, 11 febbraio – Il fotografo italiano Gabriele Micalizzi, 34 anni, è rimasto gravemente ferito in Siria dalle schegge di un razzo. I frammenti lo hanno raggiunto agli occhi ed ora, rischia di perdere la vista.

Il fatto è accaduto nell’area di Dayr az Zor, dove una nutrita presenza di jihadisti organici all’Isis, sta cercando di respingere l’avanzata delle truppe sostenute dagli Stati Uniti.

Il nostro connazionale, una celebrità nell’ambiente dei fotoreporter, è stato trasferito all’ospedale di Baghdad e, in base a quanto riferisce il Rojava information center, in capo alle forze curdo-siriane, entro 48 ore sarà trasferito in Italia.

A seguito di quanto accaduto, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d’indagine per l’ipotesi di reato di attentato con finalità di terrorismo. Le indagini sono affidate al ROS.

La Voce

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button