Europa League

Europa League: Inter e Napoli agli ottavi senza problemi

Alle 13 sorteggi a Nyon

Il giovedì delle squadre italiane impegnate nei sedicesimi di finale di Europa League trascorre in regime di ordinaria amministrazione; dopo la prematura eliminazione della Lazio per mano del Siviglia, Napoli ed Inter superano rispettivamente Zurigo e Rapid Vienna imponendosi anche nei match di ritorno, dopo aver già vinto in trasferta sette giorni fa.

Il Napoli nel tardo pomeriggio trafigge gli svizzeri con un comodo 2-0 che va a sommarsi al 3-1 del “Letzigrund”. Ancelotti opera un po’ di turnover inserendo dal primo minuto Chiriches, Ounas, Diawara e Verdi, solitamente utilizzati con il contagocce in campionato; la spina dorsale della squadra è invece confermata con Koulibaly, Zielinski ed Insigne. La palese superiorità rispetto ai modesti avversari consente ai partenopei di giochicchiare spensieratamente, creando e sperperando diverse palle gol; sul finire del primo tempo però l’intelligente assist di Ounas scavalca l’intera retroguardia elvetica e Verdi può colpire in totale libertà per l’1-0. In apertura di ripresa Khelifi si produce nell’unico squillo per gli svizzeri, ma il Napoli controlla senza spasimi e al 75° Ounas viene liberato da Mertens per il 2-0.

A San Siro l’Inter può finalmente godersi una serata in scioltezza; il Rapid Vienna, punito in Austria all’andata per 1-0, viene seppellito per 4-0. Già dopo venti minuti la qualificazione agli ottavi di finale è al sicuro; all’11° minuto, dopo un’iniziativa sul lato sinistro di Perisic, Vecino angola l’1-0 dal vertice dell’area piccola, mentre sette minuti dopo Ranocchia risolve un batti e ribatti al limite dell’area con un preciso rasoterra al volo. Gli austriaci non danno pensieri e nel finale Perisic diventa protagonista; all’80° viene lanciato da Candreva e, dopo aver eluso il portiere Strebinger, deposita in rete il 3-0 con un pallonetto delizioso. Infine, al minuto 87, serve a Politano il pallone che completa la quaterna.

Alle 13 di oggi l’urna di Nyon decreterà gli accoppiamenti degli ottavi di finale; tra le grandi ancora rimaste in lizza figurano Arsenal, Chelsea, Siviglia e Benfica, ma non mancano mine vaganti quali il Krasnodar (capace di eliminare il Bayer Leverkusen), l’Eintracht Francoforte e lo Zenit San Pietroburgo.

Gigi Bria 

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − 2 =

Close