Champions League

Champions League: poker del Liverpool al Porto. Il Tottenham perde ma elimina il City

Completato il quadro delle semifinali

Il mercoledì di Champions League completa il quadro delle semifinali regalando gol a grappoli. Il Liverpool domina ad Oporto per 4-1 e accede tra le prime quattro della competizione (affronterà ora il Barcellona) confermandosi forza non occasionale in ambito continentale; il Manchester City invece batte il Tottenham per 4-3 in un confronto a dir poco palpitante, ma sono gli “Spurs” a passare il turno (in semifinale troveranno l’Ajax) in virtù del successo per 1-0 ottenuto all’andata.

Allo stadio “Dragao” di Oporto, il Liverpool infligge un nuovo stop ai lusitani, giustizieri della Roma, sommergendoli con un poker dopo averli già liquidati per 2-0 nel confronto di andata. Nonostante gli sfavori del pronostico, il Porto vive però un buon impeto iniziale affacciandosi un paio di volte dalle parti di Alisson. Al 26° Mané, servito da Salah, indirizza tuttavia la qualificazione su un binario senza ritorno siglando l’1-0 sul filo del fuorigioco; al 65° l’egiziano si vede ricambiare il favore dal compagno, che lo lancia in velocità per il 2-0. Con il discorso già irreversibilmente chiuso, l’orgoglio del Porto viene comunque fotografato dal colpo di testa di Eder Militao, che al 69° incorna di prepotenza sul corner calciato da Alex Telles. La superiorità della squadra di Klopp trova però ulteriore sfogo nell’ultimo quarto d’ora; Firmino, al minuto 77, tutto solo realizza di testa il 3-1 sul servizio pennellato di Henderson, mentre all’84° Van Dijk cala il poker su un corner di Milner prolungato da Mané.

Riconcilia letteralmente con il calcio Manchester City-Tottenham; non basta però il 4-3 conclusivo per consentire alla squadra di Guardiola di accedere tra le prime quattro d’Europa, da cui risulta per l’ennesima volta costosamente esclusa. L’avvio dei “Citizens” è tuttavia fulminante; dopo 4 minuti, infatti, Sterling riporta in equilibrio le sorti della qualificazione realizzando il vantaggio con uno splendido destro a rientrare. In assenza di Harry Kane, Son si rivela decisivo come all’andata, quando nel finale realizzò la rete della vittoria degli “Spurs”; nel giro di tre minuti infatti,il coreano mette a segno la doppietta che ribalta il punteggio. Ed è soltanto il 10° minuto. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere; un minuto dopo il vantaggio londinese Bernardo Silva riporta a galla il Manchester City grazie ad un tiro deviato, mentre al 21° minuto Sterling piazza il 3-2 su un perfetto assist dal fondo dell’eccellente De Bruyne.

Non arrivano altre reti per oltre mezz’ora, ma emozioni ulteriori vengono convogliate nel finale. Dopo una splendida azione personale, De Bruyne manda in rete Aguero al 59°, facendo pendere la bilancia della qualificazione dalla parte del City. Meno di un quarto d’ora dopo però Llorente riduce il passivo (che vale la qualificazione per il Tottenham) con un gol sporco sugli sviluppi di un corner; la rete è forse viziata da un tocco di mano del navarro, ma l’arbitro Cakir, dopo aver revisionato le immagini alla VAR, convalida la marcatura. Lo strenuo assalto del Manchester City sembra trovare ricompensa nel gol di Sterling che al 93° realizza il 5-3 che significherebbe l’ingresso in semifinale per i padroni di casa; la VAR tuttavia revoca la rete segnalando correttamente la posizione di fuorigioco dell’attaccante e spegnendo all’istante l’irrefrenabile esultanza di Guardiola. L'”Etihad” ammutolisce, in semifinale va la squadra di Pochettino.

Gigi Bria

Tags
Mostra Altro

Gigi Bria

Le cose migliori arrivano per caso. Per caso, ormai dieci anni fa, iniziai ad insegnare diritto ed economia politica in una scuola superiore di Milano. Sempre per caso, qualche anno fa, mi fu proposto di scrivere. Ho visto "La Voce" quando era ancora un embrione; ora è il giovane figlio di cui mi prendo cura ogni giorno parlando di sport e dirigendone la relativa redazione. Seguo il mondo del calcio, confidando di riuscire a non far mai trasparire la mia pur blanda fede calcistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dieci + venti =

Close