Musica

Vasco Rossi stasera a San Siro: prima delle 6 date milanesi

Il rocker di Zocca: "Cantare è il mio modo per restare lucido, per restare in forma"

Milano, 1 giugno – Si apre stasera allo stadio milanese di San Siro, il tour estivo del rocker, Vasco Rossi che ha per titolo, ‘Vasco Non Stop Live 2019’. Quella di oggi è la prima delle 6 date in programma nel Capoluogo lombardo. Gli altri concerti si terranno il 2, il 6, il 7, l’11 ed il 12 giugno.

Vasco Rossi è raggiante all’idea di compiere qualcosa di veramente unico: “Sei volte allo stadio San Siro, non lo aveva mai fatto nessuno. Neppure Vasco Rossi”, afferma non senza sorpresa, tra il serio e il faceto nel corso della conferenza stampa di presentazione del tour. “Non mi sarei mai aspettato di arrivare a tanto, non immaginavo neppure un decimo del successo ottenuto. E invece guardatemi, sono ancora qui, sono vivo e sto anche bene”.

Il rocker di Zocca ricorda la sua prima volta nello stadio milanese: era il il 10 luglio 1990 ed il tour s’intitolava, ”Fronte del Palco’. “Quell’anno ci fu la rivoluzione copernicana dei concerti in Italia, prima di allora solo gli stranieri come Bob Marley avevano riempito gli stadi, a noi toccavano i palasport o, al massimo, le curve. E poi feci 75mila persone. Posso dire di aver fatto costruire io il terzo anello. Invece per questo tour abbiamo venduto quasi tutti i biglietti in un’ora. Incredibile”, dice Vasco Rossi.

Rossi commenta gli anni che sono passati da allora e vede una società “più cupa, senza speranza. O forse sto semplicemente invecchiando e vedo le cose diversamente. Per il resto sono uguale, con le stesse paure e ansie di allora”. Uguale sino ad un certo punto: Vasco Rossi conduce oggi una vita infinitamente più sana rispetto a prima: “Vado a letto presto, chi lo avrebbe mai detto”. Si divide tra l’Italia e Los Angeles, cosa che non gli dispiace poiché negli States, dice, “il mio lusso è diventare nessuno, così posso finalmente guardare le persone senza essere fissato. In Italia, quando vado in qualche posto, dico sempre ‘sono in rappresentanza del mito'”.

Parlando poi del tour che oltre alle date milanesi ne conterà due a Cagliari, il 18 e 19 giugno, Vasco spiega che sarà “dal taglio punk-rock, un concerto duro e puro: i tempi sono duri, io sono puro”. Una scaletta con 29 brani: uno per ogni anno trascorso da ‘Fronte del Palco’.

“Cantare – conclude Vasco – è il mio modo per restare lucido, per restare in forma. Insomma, per restare al mondo”.

La Voce

Foto: Ansa

Tags
Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 5 =

Close